IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ceriale, via libera dal consiglio al nuovo quartiere

Più informazioni su

[thumb:6569:l]Ceriale. E’ stato approvato dal consiglio comunale di Ceriale la delibera sulla convenzione tra il Comune e l’imprenditore Andrea Nucera relativa agli strumenti urbanistici di attuazione dell’operazione edilizia nella cosiddetta zona T1, ossia le aree edificabili affacciate sulla sponda sinistra del rio Torsero.

Come previsto la minoranza, con cinque consiglieri (quattro del PD uno della Sinistra Arcobaleno), ha abbandonato l’aula al momento del voto. La maggioranza di centro destra ha invece votato compatta, con 11 consiglieri, il via libera all’iter di realizzazione del progetto.

Dopo un primo acceso dibattito la seduta è stata sospesa per permettere all’avvocato e ai tecnici del Comune di illustrare tutti i dettagli previsti nella convenzione, in particolare quelle opere pubbliche che saranno a carico della società Geo: una rotatoria per la viabilità, un impianto di videosorveglianza moderno, un progetto di raccolta differenziata ed interventi per piazze e verde pubblico: si parla di opere per un valore che si stima essere più del doppio rispetto a quanto dovuto con gli oneri di urbanizzazione.

Confermato l’impianto dell’operazione immobiliare, 66 mila metri cubi di edifici in un nuovo quartiere che sarà diviso in quattro ambiti: 16 mila 914 metri cubi di edilizia residenziale, 11 mila 276 di servizi, 19 mila 733 di residenze turistico-alberghiere e 8 mila 457 di hotel.

“Finalmente è stato approvato un progetto in cantiere da oltre 30 anni – afferma ad IVG.it il sindaco di Ceriale Ennio Fazio -. La seduta del consiglio ha dimostrato una maggioranza coesa che prende le proprie responsablità ed è unita nel portare avanti il programma amministrativo presentato agli elettori, tra cui il nuovo quartiere nell’area T1. Credeo che gli strumenti inseriti nella convenzione siano un ulteriore garanzia per un progetto che ritengo importante per tutta la cittadinanza. La minoranza ha invece continuato nel suo atteggiamento strumentale, con poca attenzione rispetto ai contenuti della convenzione firmata con la società edile proprietaria delle aree”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da geppetto

    Bravi!!!!
    E la prima cambiale è stata pagata a tempo record!!!!
    Finalmente Ceriale potrà far costruire a un soggetto con cui è in causa da 15 anni una decina di palazzi pieni di minialloggi. E già mini alloggi, quelli di 28 o 36 metri che nessun privato cittadino può fare, ma la Geo sì; perché nella convenzione non è scritto da nessuna parte che gli alloggi debbano avere una metratura minima di 50m.
    Senza contare che come già accaduto in passato a Ceriale l’impresa non pagherà tutti gli oneri e si guarderà bene da portare a termine le opere pubbliche in convenzione. Tanto sa benissimo che nessuno le dirà niente, nessuno controllerà.
    Però Ceriale avrà finalmente 12 isole ecologiche in più: che bello!!!!!! Tanti bidoni sotterrati come quelli che in centro sono un covo di ratti e zanzare e sprigionano un profumino delizioso durante l’estate……
    Che si può dire a parte VERGOGNA!!!!!