IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bergeggi, inaugurato il nuovo plesso scolastico

[thumb:9120:l]Bergeggi. E’ stato inaugurato questa mattina il nuovo polo scolastico di Bergeggi, in via Bruxea, nei pressi della chiesa parrocchiale, della palestra comunale e del campo sportivo, nell’area che ospitava il vecchio edificio scolastico, dichiarato inagibile cinque anni fa a causa di alcune lesioni strutturali. Il nuovo complesso comprende la scuola primaria “Sandro Pertini” e la scuola per l’infanzia “Don Lorenzo Roberto”.

Al taglio del nastro erano presenti, insieme alla giunta comunale di Bergeggi, il presidente della Regione Claudio Burlando, il deputato Massimo Zunino, il dirigente scolastico Anna Maria Lupo e rappresentanti istituzionali di Noli, Quiliano e Vado Ligure. Edificato con materiali e tecnologie all’avanguardia, l’edificio ospita al piano terra la scuola primaria, con cinque aule spaziose, un’aula appositamente attrezzata con postazioni multimediali, la sala mensa e la cucina. Al primo piano trova spazio la scuola per l’infanzia, che si trasferirà dalla vicina via Don Vigo.

Il progetto è stato co-finanziato con contributo ministeriale per 800 mila euro e ha richiesto all’amministrazione comunale l’investimento di fondi comunali per circa 450 mila euro. “Fondi che l’amministrazione ha investito per garantire alla piccola comunità bergeggina la continuità di un servizio essenziale, alla base di un tessuto civile, economico e territoriale che rivendica un forte senso di appartenenza” ha specificato il sindaco Gianluigi Galesso. Il presidente regionale Burlando ha sottolineato l’importanza dell’opera evidenziando come nei piccoli centri le distanze per accedere ai servizi scolastici siano maggiormente sentite che nelle grandi città, dove è più diffusa l’abitudine alla mobilità e i trasporti sono più presenti.

Il nuovo polo scolastico è dotato di spazi all’aperto attrezzati per ospitare i bambini durante la ricreazione e durante le attività didattico-ludiche. La scuola primaria potrà disporre dell’ampio giardino che circonda l’edificio, mentre la scuola dell’infanzia potrà contare su una terrazza ed un ampio giardino sul retro, con accesso diretto dal primo piano dell’edificio. E’ già stata valutata l’idea di rialzare di un piano la costruzione per fare spazio ad un asilo nido.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.