IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Anas, il bilancio estivo: in calo traffico ed incidenti

Più informazioni su

Meno italiani sulle strade, tempi di percorrenza più veloci, diminuiti anche gli incidenti. Questi in sintesi, in termini assoluti, i risultati e il bilancio del traffico sulla rete stradale e autostradale presentato oggi a Roma dall’Anas in occasione dell’esodo e controesodo 2008. Alla conferenza hanno partecipato l’Aci, rappresentata dal presidente Enrico Gelpi; Autostrade per l’Italia e Aiscat, rappresentate dall’amministratore delegato e vicepresidente Giovanni Castellucci; l’Arma dei carabinieri con il colonnello Marco Minicucci, capo ufficio operazioni del comando generale; la Polizia di Stato, rappresentata da Roberto Sgalla, direttore della Polizia stradale.

“I flussi di traffico registrati a luglio e agosto” ha detto il presidente dell’Anas Ciucci, “sono stati inferiori rispetto allo scorso anno, con una media nazionale del – 2/3% e punte del – 10/15% in alcune tratte autostradali. Anche il dato generale sull’incidentalità è migliorato: in termini assoluti, in base ai dati della polizia stradale, nel bimestre luglio-agosto sull’intera rete nazionale, che è di circa 30 mila chilometri, si sono verificati oltre 2 mila incidenti in meno rispetto al 2007, pari a una riduzione di circa l’8,5%. Il numero degli incidenti mortali si è ridotto del 6,5%, anche se rimane comunque molto alto”.

“Anche se il dato generale dell’incidentalità e dei sinistri avvenuti sulle nostre strade è migliorato, rimane comunque alto il numero dei morti e dei feriti, nonostante l’intensificazione dei controlli da parte della polizia stradale e dei carabinieri”. E’ quanto rilevato dal presidente dell’Anas, Pietro Ciucci.

Secondo Ciucci, la diminuzione dell’intensità e della durata dei fenomeni di congestione sulla rete stradale è stata netta e questo fondamentalmente per tre ragioni: la forte riduzione dei cantieri sulla rete e l’impegno ordinato ed efficace di tutti i soggetti coinvolti, direttamente o indirettamente, nel piano dell’esodo: gestori, forze dell’ordine, Protezione civile, Croce Rossa Italiana, istituzioni nazionali e locali, mass-media. La maturità dimostrata” ha proseguito, “dai vacanzieri, con la scelta di partire o rientrare non solo nei week-end ma anche durante i giorni infrasettimanali; il fenomeno del caro-petrolio, che ha cambiato alcune abitudini, riducendo il pendolarismo automobilistico e in alcuni casi spingendo i vacanzieri ad un miglior utilizzo di modalità di viaggio alternative.”

I flussi di traffico registrati ad agosto secondo la Società Autostrade per l’Italia sono in linea con quelli della prima parte dell’anno. E’ quanto rilevato dall’amministratore delegato di Aspi e vicepresidente dell’Aiscat, Giovanni Castellucci. “Noi” ha precisato Castellucci, “non abbiamo verificato sulla nostra rete queste riduzioni di traffico, che in agosto ha avuto un trend simile a quanto già sperimentato nella prima parte dell’anno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.