IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Altare, delibera su accertamento fiscale: il plauso di Confesercenti

Più informazioni su

Altare. Nella giornata di ieri tutti i consiglieri comunali di Altare, sia di maggioranza che di opposizione, hanno unanimemente deliberato in merito a “valutazioni analisi ripercussioni sul territorio comunale dell’attività di accertamento tributario/fiscale da parte dell’Agenzia delle Entrate”.

Tale decisione ha raccolto il plauso da parte di Confesercenti della provincia di Savona. “L’importante delibera del Comune di Altare inviata ai competenti uffici, Ministeri ed Enti” dichiara Franco Zino, portavoce di Confesercenti, “va infatti pienamente incontro a quanto noi sosteniamo da anni: questi studi di settore sono un’ulteriore vessazione nei confronti delle piccole imprese, ed a maggior ragione nei confronti di tutte quelle piccole attività commerciali, artigianali e dei servizi che sempre più sono colpite dalla crisi dei consumi che attanaglia il nostro paese.”

“Sono sempre più le piccole attività che fanno immensi sforzi per rimanere sul mercato” prosegue Zino, “e come contropartita vengono continuamente vessate e colpite da un fisco sempre più rapace, che non prende in alcuna considerazione gli stati di crisi di interi settori commerciali, di zone disagiate o colpite da pesanti crisi industriali e non considera che oggi gran parte dell’occupazione è garantita proprio dai nostri settori.”

“Un nostro vecchio slogan è oggi più attuale che mai: se vive il commercio vivono le città, i quartieri, i paesi. Ogni volta che una piccola attività commerciale chiude si impoverisce il territorio, la presenza dei nostri piccoli commercianti ed artigiani è presidio sociale, è sicurezza sul territorio.”

“Chiediamo inoltre con forza alla Regione Liguria” conclude Zino, “di intervenire per garantire la sopravvivenza delle attività commerciali nelle zone più disagiate, sull’esempio di quanto ha già fatto la Toscana. Invitiamo tutti i piccoli comuni del nostro entroterra ad attivarsi sull’esempio di quanto fatto dal Comune di Altare.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.