IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga avrà un teatro comunale con il recupero dell’ex cinema Astor

[thumb:9165:l]Albenga. Si è tenuta questa mattina presso il Comune di Albenga la Conferenza dei Servizi, in seduta referente, per esaminare il progetto definitivo relativo al recupero della struttura dell’ex cinema Astor. Durante la seduta si è acquisito il parere favorevole del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

In base al progetto, predisposto dai Lavori Pubblici del Comune di Albenga, sarà necessario adeguare completamente la struttura alle norme di sicurezza e anti incendio, con l’abbattimento delle barriere architettoniche. In particolare l’Ufficio Tecnico provvederà a installare una piattaforma elevatrice grazie alla quale si potrà accedere al primo piano, dove si trova la sala cinematografica. Procederà inoltre alla controsoffittatura del teatro in classe anti-incendio, all’adeguamento dei servizi igienici per persone disabili, all’installazione di porte e pareti Rei e ristrutturerà i camerini. Sarà anche realizzato un palco modulare con struttura ad incastro.

Inoltre il progetto prevede, al piano terra, la creazione di una sala da adibire ad attività ricreative e sociali polivalenti al fine di promuovere l’incontro tra persone di diversa nazionalità e saranno altresì realizzati altri locali finalizzati a sale musicali, di incisione e speakeraggio. Teoricamente il progetto esecutivo dovrebbe essere approvato entro fine ottobre e i lavori dovrebbero iniziare a marzo. Il costo totale dell’intervento è di 555.000 euro, dei quali 75.000 investiti dal Comune, 180.000 ottenuti dal Pogas e 300.000 euro finanziati dalla Regione Liguria.

“E’ un progetto di cui la città aveva bisogno: finalmente avremo un teatro comunale” ha dichiarato il sindaco Antonello Tabbò. “La nuova struttura ottimizzerà l’offerta turistico-culturale e ricoprirà un ruolo sociale: i giovani, di tutte le nazionalità, avranno infatti spazi dedicati all’integrazione, al confronto ed al dialogo ove potranno scambiarsi esperienze e conoscenze. Questo importante progetto ha quindi una triplice valenza: turistica, culturale e sociale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Taddeo
    Scritto da Taddeo

    Ma bisogna sempre lamentarci in questa città oh è solo una lamentela da “campagna elettorale”???
    Non capisco…dopo anni e anni potremo riavere un Teatro ad Albenga e ne troviamo ancora da dire?non c va nemmeno bene cosa fanno a pian terreno….?
    Bene bella notizia son propio contento…speriamo che il prox anno si possa usare!!!
    Almeno Albenga potrà riavere il Suo Teatro…

  2. Scritto da donat

    bello, grazie a tutti quelli che hanno lavorato concretamente per permettere ai giovani di Albenga di avere un luogo dove ritrovarsi e confrontarsi

  3. Bill Fraser
    Scritto da Bill Fraser

    Mala tempora currunt…….sed peiora parantur……….

  4. Scritto da Paoloncino

    …seee…un circolo leoncavallino…e poi cosa vuole fare…un teatro piu piccolo dell’Ambra? Ammazziamo l’Ambra che già è in crisi…per cosa? Per una schifezza, una mistura di circolo ricreativo che finirà solo per nuocere alla gioventù ingauna e soprattutto alla cultura ingauna. Chiedere ad un esperto costa tanto? Perchè non un bel teatro all’italiana come una volta Albenga aveva e che gli è stato promesso da secoli????