IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Aeroporto Panero: Orsero e Bassani pronti ad acquisire la maggioranza azionaria

[thumb:1463:l]Villanova d’Albenga. La Società Aeroportuale Riviera Ligure vuole entrare a far parte, con una quota rilevante, della compagine azionaria dell’Ava, la società che gestiste l’aeroporto Panero di Villanova d’Albenga. La Sarl, società appositamente costituita dai gruppi imprenditoriali che fanno capo alle famiglie Orsero e Bassani, propone la trasformazione di Ava in società mista composta da soggetti privati e da soggetti pubblici e si dichiara pronta a recepire il Piano strategico per lo sviluppo dello scalo ingauno.

Il presidente della Camera di Commercio, Giancarlo Grasso, ha convocato i soci dell’Ava in una riunione già fissata per il 19 settembre a Palazzo Lamba Doria. Il presidente camerale – rappresentante del socio pubblico di maggioranza – vuole dare un colpo di acceleratore all’iter esplorativo con i membri della società di gestione. “E’ un’opportunità che dobbiamo esaminare sino in fondo – è il commento di Giancarlo Grasso – La strada della privatizzazione è una scelta strategica già prospettata all’assemblea e al cda della società e il fatto che a proporsi per l’operazione sia il maggior gruppo imprenditoriale della provincia rappresenta un’indubbia garanzia di serietà ed abbia le maggiori possibilità di successo”.

La Società Aeroportuale Riviera Ligure accetta il Piano di sviluppo così come approvato dall’assemblea dei soci Ava nel 2007 e confermato a fine marzo 2008, ma verrebbe accorciato l’orizzonte temporale. Gli interventi previsti nell’arco di 12-15 anni potranno essere concentrati nell’arco di un quadriennio. In particolare, nel biennio 2009-2010, con un investimento di 4 milioni di euro, Sarl si impegna ad allungare la pista sino a 1800 metri, in modo da renderla operativa per aerei in grado di raggiungere tutti i Paesi europei, ed a realizzare un hangar di grandi dimensioni ed altri tre di medie-piccole dimensioni. Entro il 2012, poi, individuando le fonti di finanziamento, potrà essere costruita la nuova caserma dei vigili del fuoco, completato il sistema di volo strumentale, edificati nuovi hangars con relativi piazzali di sosta.

“E’ una bellissima notizia – commenta Pietro Balestra, presidente dell’Ava – Finalmente i nostri sforzi affinché si facesse avanti una società di consistente struttura e in grado di fornire ampie garanzie, che già opera nel settore aeronautico, per valorizzare a 360 gradi le potenzialità del Panero, sono stati utili ad aprire una trattativa che ci auguriamo possa risolversi positivamente”.

“Debbo dire che già molti anni fa, quando ancora non ricoprivo cariche dirigenziali nell’aeroporto, il ‘capostipite’ Raffaello Orsero, appassionato del mondo aeronautico, aveva fatto delle offerte che non furono valutate nel modo dovuto dagli allora dirigenti del Panero – aggiunge Balestra – La proposta del Gf Group e di Luca Bassani (marchio Wally) dovrà essere esaminata attentamente. La proposta che esamineremo costituisce il segno della crescita del nostro aeroporto e ci conforta il fatto che l’offerta giunga da una società del territorio che quindi conosce a fondo la nostra realtà operativa”.

Dal punto di vista dell’attività, Sarl sottolinea l’importanza delle sinergie che potranno essere attivate tra l’aeroporto e le attività imprenditoriali dei gruppi Orsero e Bassani, che hanno i loro centri operativi ad Albenga e Montecarlo. Confermati inoltre gli impegni per i collegamenti di linea con Roma e Milano, la scelta di ricercare collegamenti “low cost” con aeroporti regionali europei, l’aviazione d’affari e generale, oltre a tutti i business già oggi presenti a Villanova.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Bruno Pirastu
    Scritto da Bruno Pirastu

    Userannno la Torre Bofil ( smontata e rimontata ) come Torre di controllo ?

  2. unbe
    Scritto da unbe

    La mossa migliore sarebbe portare Ryanair al Panero e soffiarla a Genova.