IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Garlenda, il Meeting Fiat 500 entra nel vivo foto

Più informazioni su

[thumb:8045:l]Garlenda. Il XXV Meeting internazionale Fiat 500 di Garlenda entra nel vivo con il via vai di equipaggi ansiosi di salutare gli amici, magari provenienti dall’altra parte d’Italia o d’Europa, visto che non mancano olandesi, tedeschi, belgi, svizzeri. Il “movimento grosso” sarà comunque a partire da oggi, sabato 5 luglio, e poi domenica, con l’evento all’Ippodromo dei Fiori di Villanova.

Ieri, con una piccola presentazione presso il Tennis Club e con una visita guidata dal curatore della mostra Marco Timossi e dal conservatore del Museo Multimediale della 500 Ugo Giacobbe, ha preso il via la “500, Cars&Comics – Le vetture famose tra fumetti, cartoons e caricature”. Presenti i vertici del Club, alcuni fiduciari, dirigenti della Polizia Stradale (con la quale il Museo sta avviando un rapporto di collaborazione per i futuri programmi di educazione stradale rivolti alle scuole), la vicesindaco di Garlenda Silvia Pittoli e uno degli artisti in mostra, Luigi Segre.

Nel pomeriggio, i cinquini si sono avviati verso Castelvecchio di Rocca Barbena passando per il centro storico di Zuccarello. A Castelvecchio, oltre a l’emozionante passaggio delle vetture nelle strettissime vie del borgo e al gradito rinfresco, c’è stata una commovente cerimonia a ricordo di Angelo Burlando, il fiduciario di Albenga recentemente scomparso, con la consegna al Club, nelle mani della presidente Silvia Depaoli, di una targa da parte del sindaco Maria Adele Balbo; presente Marinella Dani, la vedova di Angelo.

Il piccolo tour è proseguito ad Albenga; le vetture sono state parcheggiate in un paio di piazze del centro storico per permettere ai cinquecentisti una visita al cuore antico della città, vis che si è conclusa all’Antico Frantoio Sommariva.

Per il terzo anno consecutivo la domenica mattina si torna all’Ippodromo dei Fiori di Villanova d’Albenga, spazio ideale per far risaltare le brillanti coreografie inventate dal direttore del Meeting Alessandro Scarpa.

Nel 2006 c’è stato il celeberrimo “500” composto da 508 vetture: un capolavoro, se si pensa che le macchine sono state sistemate in un paio d’ore circa… la foto aerea della spettacolare composizione ha fatto immediatamente il giro del mondo grazie ad internet ed è diventata subito uno dei simboli del Club. Per la successiva sfilata di collegamento tra Villanova e Garlenda il Club ha ottenuto il Guinness World Record.

Nel 2007, in occasione del 50° anniversario dell’inizio della produzione della 500, 23 nazioni più l’Italia divisa per regioni (per un totale di 1.438 equipaggi) si sono ritrovati a sfilare in una commovente parata stile olimpiadi. Coloratissima di bandiere e costumi, animata dagli inni nazionali e dalle canzoni folkloristiche regionali, ha toccato profondamente il cuore di tutti i cinquecentisti. In quell’occasione l’ultima nata di casa Fiat, la 500 nipotina della vettura storica, è arrivata dal cielo grazie ad un elicottero.

E veniamo dunque al 2008, quando le curve dell’Ippodromo si presteranno a “sagomare” l’iride le scintillanti carrozzerie dei cinquini. Una mongolfiera (ed è questo il tocco di spettacolarità in più) si leverà sui presenti… e l’emozione sarà garantita.

Dopo l’Ippodromo, ci sarà il consueto “carosello” sulle colline e il rientro a Garlenda. Nel pomeriggio al Parco Villafranca l’atteso momento delle premiazioni; saranno inoltre
consegnati degli attestati ai “veterani” del raduno (coloro che hanno partecipato a tutte le edizioni). Ospite d’onore Yukioshi Desaki, socio giapponese e meccanico specializzato in 500. A conclusione della manifestazione, consueta serata danzate con orchestra.

[image:8046:c:s=1]

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.