IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Dichiarazione del Sindaco Federico Berruti

Più informazioni su

L’utilizzo di ogni tipo di droga è una piaga sociale e deve essere contrastato. Dobbiamo incentivare stili di vita sani, lontani dall’uso di sostanze stupefacenti. Questa è sempre stata la mia posizione da privato cittadino e oggi, per il ruolo che rivesto, è la posizione dell’Amministrazione che guido.

Il nostro impegno a favore dello sport e della cultura va in questo senso. A ciò si aggiungono le numerose iniziative rivolte alle famiglie e agli adolescenti che vengono promosse dai nostri Servizi Sociali, e quelle specifiche mirate al reinserimento dei tossicodipendenti a cura del Distretto Socio-sanitario.
L’azione della magistratura e delle forze dell’ordine per contrastare l’uso delle sostanze stupefacenti deve essere sostenuta perché è meritoria. Io sono dalla loro parte e li sostengo in un impegno comune per la difesa della legalità.

Ciò premesso, mi stupisco che sull’episodio che ha coinvolto l’assessore Costantino autorevoli esponenti del PDL costruiscano una strumentalizzazione politica. Evidentemente il garantismo per loro vale a Roma ma non a Savona. Io penso che la lotta politica si debba svolgere sul piano delle idee e non su quello della delegittimazione morale dell’avversario. Mi rivolgerò sempre con rispetto nei confronti degli esponenti del centro destra, così come ho fatto porgendo il saluto mio e dell’Amministrazione Comunale al Presidente Berlusconi in occasione del suo comizio a Savona. Non ho mai condiviso chi, da sinistra, ha inteso strumentalizzare a fini politici vicende giudiziarie che competono alla sola Autorità Giudiziaria e, per gli stessi principi, respingo fermamente qualunque strumentalizzazione a carico di miei Assessori.

Federico Berruti
Sindaco di Savona

Caro Sindaco,
grazie per le Sue precisazioni che, per quanto La riguarda personalmente, non erano neppure necessarie. Il problema da noi posto e sul quale Lei abilmente glissa, è un altro e concerne la credibilità della Sua Giunta sull’argomento droga.

Tale argomento si pone, non in quanto noi diventiamo forcaioli o garantisti, secondo la convenienza politica, ma per il semplice, preciso e gravissimo fatto che più di un componente della Sua Giunta ha in alcune occasioni allegramente ammesso una certa dimestichezza con la droga, oltretutto non come vergognoso ricordo di un passato giovanile deviato, ma come cosa più o meno “normale”.

Oggi l’argomento, che già ci aveva parecchio turbati in passato a seguito delle ricordate esternazioni dei Suoi Assessori, oggi si ripresenta e – guarda caso – proprio per uno di quegli Assessori che, per sua stessa ammissione, non era (o non è) estraneo al mondo della droga e comunque non sembra affannarsi a condannarlo, come invece Lei giustamente rivendica di fare.

Qui e solo qui sta la nostra preoccupazione e non bastano certo le iniziative sociali, che il Comune doverosamente conduce, a dissipare le preoccupazioni che sono nostre e di tutti i Cittadini che hanno a cuore la salute dei giovani ed il buon insegnamento di cui essi hanno tanto bisogno.

Grazie per la calda accoglienza da Lei riservata al Presidente Berlusconi, ma qui non c’entra proprio nulla. In pratica, serve ben altro da parte Sua, per chiarire questa spiacevole situazione che, lo ripetiamo, è generata principalmente dall’atteggiamento diseducativo che parte della Sua Giunta tiene su un argomento così delicato e di cui l’indagine in corso è soltanto una nuova occasione di inquietudine per i Savonesi.

Antonella Frugoni, Presidente V Circoscrizione
Federico Delfino, capogruppo comunale Forza Italia

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. aaso
    Scritto da aaso

    Comincio il discorso spendendo due parole per l’assessore Costantino che io conosco personalmente e reputo un ottima persona, un ottimo padre di famiglia, infine un ottimo assessore che ha a cuore i problemi ambientali e spesso lo vedo informarsi sulle pulizie sentieri e strade taglia fuoco che tramite l’associazione di volontariato di cui faccio parte effettuiamo gratuitamente solo per fare qualcosa di utile per la natura e i nostri boschi, detto questo io escludo a priori che l’assessore faccia uso di sostanze ma anche fosse se una persona è dignitosa fa bene il suo lavoro non da fastidio lo si vede sempre integro e come in questo caso sportivo ma cosa ci frega a noi cosa fa nel suo tempo libero?? Vergognatevi parlate di destra e di sinistra infangando le persone solo perchè sono in una giunta piuttosto che in un altra o sono a destra anzichè a sinistra.

    Poi Signor Sindaco mi rivolgo a lei visto che dice che investite sullo sport, bene io sono uno di quei poveri Istruttori che cerca di allontanare i suoi atleti dalle sigarette ma anche da altro….. portandoli per mano nel mondo dell’agonismo, purtroppo a Savona come in tanti altri Comuni mancano le strutture e le attrezzature per non parlare di qualsiasi fondo per permettere l’organizzazzione di competizioni Nazionali e Internazionali e proprio al riguardo è giorni che cerco di entrare in contatto con l’assessore allo sport ma senza nessun successo ho chiamato per un appuntamento ma senza nessun riscontro e sono sicuro che quando riuscirò a parlarci alzerà le braccia e mi dirà che non ci sono fondi, quindi mi dica Signor Sindaco dove vanno gli investimenti sullo sport ? Quando mai si rivedranno delle belle competizioni come si organizzavano una volta? Grazie un saluto a tutti i lettori

  2. gatto randagio
    Scritto da gatto randagio

    Caro signor sindaco, da cittadino le dico che invece di sgridare due consiglieri comunali della sensibilità e della serietà di Delfino e Frugoni, dovrebbe badare piuttosto alle persone che sceglie per formare la giunta degli assessori. Capisco che gli equilibri politici dell’ormai defunta unione abbiano avuto il loro peso, ma le consiglio di prendere esempio dal coraggio di Veltroni, che pur di liberare il Paese da certi partitini e dai loro bizzarri rappresentanti ha scelto di correre col suo PD alleandosi soltanto con Di Pietro, che sicuramente ha dimostrato di essere persona seria specialmente su certi argomenti.
    Quindi, dialettica interna al PD savonese a parte, la invito a voler dare un rilancio al centrosinistra, moderno, costruttivo e libero da certi pesi ideologico-kulturali (come si direbbe nei centri sociali) anche a Savona.
    Sicuramente in consiglio comunale non sentiremmo la mancanza di chi rappresenta solo se stesso ed i suoi interessi personali o di poltrona. Rispetto l’opposizione dura ma costruttiva che da sinistra viene da Patrizia Turchi, ma non comprendo la posizione in maggioranza di ciò che rimane di rifondazione comunista.
    Quindi egregio signor sindaco, faccia come Veltroni, guardi avanti e non indietro; meglio perdere una battaglia oggi di una “guerra” domani. I pubblici amministratori devono essere di esempio per i giovani e i cittadini anche nei comportamenti, se lo ricordi, questo vale anche per gli assessori e per i compagni raccomandati di partito.