IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vado, container vicini alle case: il Comune chiede regole precise

Più informazioni su

Vado Ligure. Il Comune ha chiesto regole precise in merito alle operazioni di scarico dei container a Porto Vado, dopo l’episodio nella notte tra giovedì e venerdì scorso di movimentazioni di carichi extra arrivati in porto per la situazione di emergenza generata dal VTE di Genova Voltri e del porto di Marsiglia. Le operazioni portuali notturne avevano destato le ire dei residenti dell’immediato abitato vadese.
Il Comune ha chiesto quindi all’Autorità portuale procedure e modalità chiare per lo svolgimento delle attività degli operatori, da tradurre in protocolli di intesa. Questo, al fine ridurre rumori notturni, l’utilizzo di mezzi in prossimità delle abitazioni, così come l’uso di spazi portuali per il deposito di container troppo vicini al contesto urbano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Sciullen
    Scritto da Marco

    Non perdiamo le sparanze,comunque e’ il segno che il progetto e’
    stato accettato dagli amministratori escusivamente per interessi.
    Se questi folli non saranno fermati chissa’ in quanti per vedere l’isola di bergeggi
    dovranno prendere la macchina!!!!
    Tanti anni fa passavi da Vado e dovevi tapparti il naso,con la “COSA” dovremo
    tapparci le orecche dal rumore!!!!

  2. Bruno Pirastu
    Scritto da Bruno Pirastu

    Appunto. Se oggi il Comune che ha approvato la Piattaforma alla faccia dei Vadesi , fà queste uscite per i containers in periferia , cosa farà quando li avrà in pieno centro ? Non potranno nemmeno dare colpa alla Minoranza visto che adesso è Maggioranza.

  3. Danilo Formica
    Scritto da Danilo Formica

    Solitamente oggi i containers vengono movimentati nella zona tra Porto Vado e Bergeggi (zona forte) quindi una zona disabitata; i problemi sorgeranno quando, con la costruzione della piattaforma, i containers (aumentati di numero) verranno movimentati proprio nel centro di Vado. Ai rumori dei containers si dovranno aggiungere poi i rumori, e l’inquinamento, dei Tir che passeranno quotidianamente sotto le finestre dei vadesi.

  4. Scritto da antonio gianetto

    Condivido in pieno quanto segnalato da Pirastu, di mio aggiungo, trovo strano che su quella piattaforma , vengano ormeggiate anche le petroliere, in particolar modo, quelle con flash point inferiore a 60° C, che in alcuni porti come Genova e Savona, non sono ammese all’ interno del porto.
    Ma forse è cambiato qualcosa da quando sono andato in pensione!

  5. Bruno Pirastu
    Scritto da Bruno Pirastu

    Forse prima di dire SI alla Piattaforma qualcuno avrebbe DOVUTO informarsi sui traffici marittimi. sulla movimentazione di Containers e di navio che costano una cifra esorbitante all’ora e i cui armatori non sono disponibili a pause/caffe o altre cavolate. Che poi non siano previste, nel favoloso progetto ,aree di emergenza ( Tramontana, sciopero, etc, etc) quella è una pecca tecnica. Oramai è tardi, troppo tardi , la firma è stata messa e fare retromarcia o assumere posizioni ad hoc è solo sintomo di mancata valutazione a priori. I containers non sono di gomma piuma, le gru non sono quelle della LEGO e i TIR non sono quelli del Natale della Coca Cola. Prima di decidere sarebbe bastato legger i gironali sulle problematiche di collegamento stradale del VTE di Genova e magari andare a fare un giro a Voltri per rendersi conto di cosa si ci metteva in casa. Certo è che è , chiedo scusa , un po ridicolo che si chieda ad un porto di fare l’orario degli uffici comunali , dalle .. alle .. . escluso Sabato e Domenica. Quando la nave arriva , arriva e deve scaricare/caricare nel minor tempo possibile. In altri paesi , furbamente , hanno collocato , avendo gli spazi , la movimentazione al centro di aree logistiche e comunque non residenziali, onde evitare questi problemi. Ma a Vado visto che non importa quelllo che pensano i cittadini, come se fossero degli analfabeti e ignoranti che non sanno, adesso ognuno si deve tenere la patata bollente nelle sue mani. Vecchio detto : Hai voluto la bicicletta ? Adeesso pedala e stai zitto.