IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Liguria, corsi di informatica per la terza età: 1.700 persone formate in 40 centri

Più informazioni su

Liguria. Oltre 1.700 persone formate da settembre ad oggi; 68.000 ore di lezioni frontali erogate in 40 centri informatizzati dotati, complessivamente, di 435 computer. Sono questi alcuni dati del programma regionale di corsi di formazione informatica per la terza età, che si stanno svolgendo in tutta la Liguria da settembre. Considerando che i corsi si susseguono senza interruzioni si calcola che in un anno le persone formate complessivamente saranno 5.000.
Soddisfazione è stata espressa dal presidente della Regione Liguria Claudio Burlando che non ha escluso la possibilità di trovare accordi per dare la possibilità ai corsisti di acquistare un personal computer a prezzi agevolati, in quanto le risorse disponibili sono finalizzate agli aspetti di socializzazione.
“L’obiettivo che ci prefiggiamo – spiega il vicepresidente della Regione Liguria Massimiliano Costa – è di formare 15.000 persone nei prossimi tre anni”.
“Data la forte domanda di corsi e il successo dell’iniziativa – annunciano il presidente Burlando e il vicepresidente Costa – abbiamo deciso di pubblicare un nuovo bando per aprire altri 17 centri in tutta la regione, portandoli così a 57”.
I corsi sono rivolti alle persone con più di 60 anni e puntano a coniugare la formazione specifica all’utilizzo delle nuove tecnologie, agli aspetti di socializzazione per dare occasione agli anziani di uscire di casa e frequentare altre persone, magari stringendo nuovi rapporti di amicizia.
Ogni iscritto riceve circa 40 ore di lezioni frontali in aula e 120 ore di formazione a distanza via computer. Inoltre, ha a disposizione alcune ore di frequenza libera dell’aula per cimentarsi da solo con navigazione in internet, posta elettronica, fogli di calcolo o video scrittura.
I Centri Informatizzati di Socializzazione si trovano prevalentemente nelle sedi di associazioni, o organizzazioni senza fini di lucro che già svolgono attività in favore della terza età come società operaie e patronati. “In questo modo – spiega Costa – si valorizzano le realtà che già svolgono attività per anziani, rafforzandole e dando loro la possibilità di aprirsi maggiormente al territorio e di diventare davvero luoghi di incontro dove combattere la solitudine delle persone anziane”. In questi centri, infatti, gli over 60 oltre a frequentare i corsi di informatica, possono seguire i corsi di informatica e, una volta terminata la lezione, fermarsi a fare pratica sui computer e stringere amicizia con gli altri partecipanti ai corsi.
“Il centro dell’Università Popolare Don Orione di Genova – afferma il vicepresidente Costa – realizza questo obiettivo, offrendo agli anziani del quartiere un luogo dove riunirsi e trascorrere il tempo in maniera costruttiva, in un ambiente vivace frequentato anche dai ragazzi che vengono qui per fare i compiti e seguire corsi di teatro”.
L’Università Popolare Don Orione di Genova (UPDOGE) dispone di tre aule per un totale di 32 postazioni informatiche collegate a internet. Gli iscritti ai corsi finanziati dalla Regione Liguria sono 750. Oltre alle ore di lezione, gli iscritti hanno la possibilità di navigare gratuitamente in Internet e frequentare le altre attività ricreative e di formazione offerte da UPDOGE.
Per l’attuazione del progetto la Regione Liguria ha investito oltre 3 milioni di euro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.