IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I ragazzi della Scuola Edile contribuiscono al progetto “A Ruota Libera”

Più informazioni su

[thumb:5538:l]Savona. Sta per nascere un nuovo progetto di educazione ambientale realizzato dal Comune di Savona con il finanziamento della Regione Liguria nell’ambito del piano regionale di interventi di risanamento e tutela della qualità dell’aria e per la riduzione dei gas serra. Il nuovo progetto, denominato “A ruota libera”, vede come protagoniste le biciclette usate che saranno recuperate e affidate a chi preferisce lasciare l’auto nei grandi parcheggi della città per muoversi sulle due ruote a pedali. Nel progetto è anche previsto l’allestimento di un’officina attrezzata per la riparazione dei mezzi e di un centro per il recupero delle biciclette usate e dismesse dai vecchi proprietari.
Ed è proprio qui che entrano in gioco i ragazzi dei Corsi Triennali per Operatore Edile Polivalente dell’Ente Scuola Edile.
Infatti, i ragazzi dei corsi insieme ai loro docenti si sono occupati di ristrutturare ed adattare alle mutate esigenze d’uso alcuni locali comunali in Via Maciocio che saranno destinati ad uso “officina di riparazione delle biciclette”. L’intervento è stato svolto a titolo gratuito come esercitazione di restauro e consentirà ai ragazzi della scuola di poter realizzare per la prima volta (durante il percorso scolastico iniziato da poco) qualcosa di diverso dalle strutture in muratura costruite in laboratorio e abbattute dopo breve tempo per fare posto a nuove esercitazioni.
Dice al proposito il direttore della scuola Antonio Miglio: “Abbiamo aderito volentieri a questa iniziativa per tre motivi fondamentali: il primo è che ci consente di far esercitare i ragazzi in una ristrutturazione reale e non simulata come quelle di laboratorio, facendo loro provare sul campo le diverse tecniche da applicare, i modelli di soluzione da adottare in funzione del risultato finale, ecc. In secondo luogo ci consente di far loro provare la vera “vita di cantiere” al di fuori delle mura protettive della scuola, fornendo una vera ‘scuola di vita’. In ultimo perché le ragioni del progetto “a ruota libera” sono ben più che valide e nobili”.
“La Scuola Edile si interessa da tempo di energia, ambiente, certificazione energetica degli edifici – prosegue il direttore Miglio – e quindi non può che aderire con entusiasmo a qualsiasi iniziativa che miri al miglioramento dell’ambiente, ad un risparmio energetico, alla riduzione dell’inquinamento. Personalmente credo che ‘A ruota libera’ sia un progetto molto interessante in grado di portare buoni risultati in terminidi viabilità e di abbattimento del tasso di inquinamento atmosferico e siamo orgogliosi di avervi contribuito”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.