IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cresce la formazione sanitaria nella ASL2

Più informazioni su

[thumb:139:l]Savona. La Asl 2 Savonese si conferma “centro di sviluppo di conoscenze, competenze e valori propri del servizio sanitario”. Dai consuntivi dei Piani Formativi relativi agli anni dal 2000 al 2007 si rileva un progressivo incremento del numero degli operatori formati (su un numero complessivo di circa 3.000 dipendenti) tramite una completa offerta formativa aziendale, legata all’attivazione del Programma Nazionale di Educazione Continua in Medicina (E.C.M.) attivato dal Ministero della Salute. Dai 1.492 partecipanti interni nel 2001 si è passarti ai 4.842 del 2007. L’azienda sanitaria, grazie al proprio Ufficio Formazione e Aggiornamento presso il Campus Universitario di Savona, svolge attivamente corsi e seminari di formazione e riqualificazione. I corsi possono essere interni e riservati solo ai propri dipendenti ed ai Medici di Medicina Generale e Pediatri di Libera Scelta, o esterni e quindi aperti ai professionisti non dipendenti dell’Azienda.
Inoltre, la Asl 2 è sede del Corso di laurea triennale in infermieristica dell’Università degli Studi di Genova e per l’anno accademico 2007-08 gli studenti frequentanti sono complessivamente 108 suddivisi nei tre anni di corso. E anche per la giornata di domani, presso il Campus di Savona, sarà operativo lo stand presso l’Open Day, al fine di presentare le opportunità formative dell’Ateneo tra cui proprio il Corso di Laurea in Infermieristica. “Un corso in grado di fornire alle strutture socio-sanitarie pubbliche e privati 30 laureati all’anno, che svolgono le lezioni a Savona, gli esami a Genova e possono svolgere in proprio tirocinio presso i presidi del territorio savonese. E’ un corso molto selettivo, il 30-40% degli studenti lascia al terzo anno. Inoltre, durante le attività pratiche in ospedale è molto importante che lo studente sia affiancato molto bene dal personale in servizio. Tuttavia, una volta laureati gli studenti possono travare buoni sbocchi lavorativi”, afferma Gabriella Voersio, Responsabile Ufficio Formazione e Aggiornamento Asl 2.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.