IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Un Bosco per Kyoto 2007”: premiati sei Comuni savonesi

Provincia. Nei giorni scorsi a conclusione dell’annuale campagna di sensibilizzazione sui cambiamenti climatici, sulla prevenzione degli incendi boschivi e la pacifica convivenza e cooperazione tra i popoli promossa sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano dall’Associazione Accademia Kronos onlus, sono stati assegnati i premi nazionali e internazionali “Un Bosco per Kyoto 2007”. La cerimonia di premiazione si svolgerà a Roma presso la sala della Protomoteca del Campidoglio nel giorno di venerdì 11 gennaio alle ore 15,30.
La manifestazione di quest’anno è dedicata ai bambini di tutto il mondo, vittime della violenza delle guerre, dell’indifferenza e dello sfruttamento degli adulti, nonché dell’inquinamento del pianeta. Un premio speciale è stato conferito al Cancelliere tedesco Angela Merkel per la sua decisa posizione a livello internazionale intesa ad abbattere da subito le emissioni di Co2 del 20% (attualmente l’abbattimento previsto dai firmatari del Protocollo di Kyoto è solo del 5,2%).
Su 320 candidature presentate a “Un Bosco per Kyoto 2007”, ne sono state selezionate 70, di cui 20 straniere e le rimanenti italiane suddivise in comuni, enti parco naturali, accademici, ambientalisti, tra i quali anche alcuni uomini politici. Tra i premiati nella categoria “Comuni italiani” figurano anche Albissola Marina, Albisola Superiore, Andora, Bergeggi, Borghetto Santo Spirito, Celle Ligure e Ventimiglia. Premiati anche l’Assessorato all’Ambiente della Regione Liguria e la Comunità Montana Ingauna (categoria “Regioni e Comunità Montane”). Per la sezione “Riserve e Parchi”, infine, il riconoscimento è andato all’Ente Parco Regionale del Beigua e al Parco Nazionale delle 5 Terre.
Il comitato di assegnazione del premio “Un Bosco per Kyoto 2007” è stato presieduto dalla prof.ssa Anna Maria Fausto (direttore del Dipartimento Scienze Ambientali dell’Università della Tuscia) ed era formato dal dr. Claudio Baffioni (responsabile del progetto Roma per Kyoto), dal dr. Vincenzo Ferrara (dirigente dell’ENEA, Ente per le Nuove tecnologie, l’Energia e l’Ambiente) e dal prof. Riccardo Valentini (direttore del Dipartimento Scienze Forestali dell’Università della Tuscia).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.