IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Terza Categoria: arbitro minacciato, sospesa Letimbro – Murialdo

Borgio Verezzi. Dopo la lunga pausa festiva sono tornate in campo le squadre di Terza Categoria savonese. E la 1° giornata di ritorno è stata segnata da uno spiacevole episodio che ha portato alla sospensione di una partita. E’ avvenuto a Savona, dove si affrontavano Letimbro e Murialdo. Nel primo tempo l’arbitro Bachini ha concesso due calci di rigore al Letimbro, entrambi trasformati. Nella ripresa i valbormidesi hanno capovolto il risultato con una doppietta di Oddone e il goal di Cordiale. Alcuni giocatori del Letimbro hanno iniziato ad innervosirsi per certe decisioni del direttore di gara. Nel giro di pochi minuti sono stati espulsi i savonesi Porta, Abate (dalla panchina) e Botto. A seguito della reazione di quest’ultimo si sono scatenate le proteste dei locali, che hanno circondato l’arbitro. Bachini ha ritenuto di dover porre fine alle ostilità fischiando la fine anticipata dell’incontro. In settimana arriverà la decisione del giudice sportivo: sembra certa la vittoria a tavolino per gli ospiti.
Passando alle partite dove, tranne qualche contestazione nella norma, si è svolto tutto all’insegna della sportività, c’è da registrare il 10° successo del Valleggia. La capolista ha liquidato la Rocchettese con un rotondo 4 a 0 che la dice lunga sull’andamento della partita.
Se il primo posto sembra già in cassaforte, anche il secondo ha una seria ipoteca. Pur avendo solo 3 punti di vantaggio sulla 3°, il Pontelungo sta mettendo in mostra qualità è bel gioco: difficilmente si lascerà sfuggire la piazza d’onore. I granata hanno vinto con relativa facilità sul campo del Santa Cecilia riserve, squadra modesta anche se volenterosa e ben schierata in campo da mister Masala. 3 a 1 il risultato finale, proprio come all’andata. Le reti degli ingauni sono state messe a segno da Garofalo su punizione, M. Russo e S. Mendicino su rigore. Per i locali in goal Accusani. Nel Pontelungo positivo esordio di Marcarelli, attaccante in grado di far la differenza in questa categoria. I giocatori granata hanno ddicato la vittoria all’allenatore Perrone, che in settimana ha avuto un grave lutto per la morte del padre. Prima dell’incontro la società del Pontelungo ha donato una serie di regali per il piccolo figlio di Roberto Salvaterra, capitano della prima squadra Santa Cecilia deceduto a dicembre.
Lo stratosferico attacco del Città di Finale visto ad inizio stagione sembra già arrugginito: la matricola non è riuscita ad andare in rete contro il Borgio Verezzi, impattando per 0 a 0. Fra le protagoniste annunciate del girone di ritorno c’è il Martina Sassello. Nella sfida tra società esordienti ha prevalso per 3 a 2 sul Real Savona, vendicando la sconfitta dell’andata e scavalcandolo in graduatoria.
Anche lo Sporting Albenga ha vendicato il poker di reti subite nel turno d’esordio, rifilandone altrettante alla Spotornese. La partita, disputata alle 18,30 al Mazzucco di Noli per impraticabilità del campo di Spotorno, è stata in bilico dall’inizio alla fine. Sono gli ingauni a tenere in mano il pallino del gioco, ma Tobia e Deceglie approfittano di un paio di leggerezze difensive e siglano il 2 a 0 nel giro di mezz’ora. Baglio, vera anima del nostro centrocampo dello Sporting, si rende pericoloso su punizione in due occasioni. I bianconeri hanno il merito di rientrare in campo convinti di poter pareggiare ed alla prima azione il portiere Roso in uscita atterra Damiano lanciato a rete. E’ il quarto rigore conquistato dal capitano che lascia l’incombenza del penalty a Casasola. Portiere spiazzato di potenza: 2 a 1. Passano 5′ e la Spotornese ristabilisce le distanze. Lancio lungo per Tobia che batte l’incolpevole Caputo in uscita. La partita sembrerebbe chiusa, ma l’orgoglio dello Sporting sta tutto nella veemente reazione agonistica dopo l’infortunio di Alberico, costretto ad uscire in barella per un durissimo intervento di un difensore dei locali. La partita viene interrotta per quasi 10′ e l’attaccante dello Sporting viene condotto all’ospedale di Savona per accertamenti. In 2′ gli ospiti vanno a segno 2 volte. Prima il giovanissimo Oliva, diciottenne al debutto stagionale, scatta sul filo del fuorigioco e batte Roso in uscita con un pregevole tocco in diagonale. Poi Ghisolfo ruba palla a centrocampo e fa partire un destro che impatta sul difensore locale Sardo: il pallone prende una traiettoria impevedibile e si insacca alle spalle del portiere. A 10′ dalla fine baglio lanciato a rete vince un contrasto al limite dell’area, scarta anche il portiere e segna il goal vittoria. La Spotornese tenta di riequilibrare il risultato inserendo un altro attaccante ma il terzetto difensivo dello Sporting respinge ogni assalto. Allo scadere il portiere ingauno Caputo festeggia nel migliore dei modi il suo compleanno, compiendo un intervento decisivo sulla girata a rete di Tobia.
Le formazioni scese in campo al Mazzucco:
Sporting Albenga: Caputo, Carrara (46° Oliva), Furfaro, Casasola (60° Mongiovì), Slanzi, Baglio, Vio, Bologna, Alberico, (55° Raimondi), Ghisolfo (80° Marone), Damiano. In panchina: Civello, Alberto. All.: Peluffo.
Spotornese: Roso, Sardo, Greco, Colombino, Garbarino (35° Bizzoni), Peluffo, Iacobino (65° Gemello), Garofalo, Tobia, Tatone (78° Antonelli), Deceglie. In panchina: Cerutti, Nizzola, Melogno, Guerrieri. All.: Nasturzio.
I risultati della 12° giornata:
Borgio Verezzi – Città di Finale 0 – 0
Letimbro – Murialdo sospesa
Santa Cecilia Albisola riserve – Pontelungo 1 – 3
Martina Sassello – Real Savona 3 – 2
Valleggia – Rocchettese 4 – 0
Spotornese – Sporting Albenga 3 – 4
In attesa della decisione su Letimbro – Murialdo, questa la classifica:
1° Valleggia 32
2° Pontelungo 23
3° Città di Finale 20
4° Rocchettese 19
5° Martina Sassello 18
6° Real Savona 17
7° Spotornese 16
8° Murialdo 13
9° Sporting Albenga 12
10° Borgio Verezzi 10
11° Santa Cecilia riserve 9
12° Letimbro 7

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.