IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, sinergie culturali e di promozione con la città di Brescia

Più informazioni su

Savona. Tra Brescia e Savona nasce una interessante sinergia nel campo culturale e nella promozione del territorio. Difatti tra la prestigiosa Fondazione Brescia Musei e la Pinacoteca civica di Savona è stata attivata una convenzione che prevede l’ingresso in Pinacoteca a prezzo ridotto per tutti i possessori della card Club BresciaMusei e non solo. Già in queste settimane presso le varie sedi dei Musei bresciani sono in distribuzione i materiali promozionali della Pinacoteca civica di Savona oltre al pieghevole dedicato al Polittico Della Rovere, attualmente in esposizione nelle sale di Palazzo Gavotti.
Lo scopo dell’accordo è quello di attivare un’ampia e proficua sinergia tra le due istituzioni culturali: “vogliamo sollecitare il pubblico ad un maggior frequentazione dei musei e incentivare lo spostamento di flussi di visitatori da una città all’altra” ha sottolineato il Dott. Agostino Mantovani presidente della Fondazione Breascia Musei che raduna Santa Giulia Museo della Città, Pinacoteca Tosio Martinengo, Museo delle Armi “Luigi Marzoli” e Museo del Risorgimento. L’Assessore alla Cultura Ferdinando Molteni ha messo in evidenza come “l’accordo rientra nella progettualità di istituire contatti sempre più stretti tra Savona e alcune importanti città culturali quali Torino, Milano e oggi Brescia, al fine di promuovere sempre di più la cultura savonese che offre spunti di grande interesse anche sul piano nazionale”.
In sostanza i visitatori in possesso della card Club BresciaMusei avranno diritto al biglietto ridotto per l’ingresso in Pinacoteca civica, pagandolo 2 euro anzichè 4 euro; i gruppi invece potranno usufruire delle visite guidate al costo di 4 euro anzichè 5 euro. “Il rapporto privilegiato con Brescia è iniziato diversi anni fa” racconta Eliana Mattiauda Direttrice della Pinacoteca civica “nel 2002 Brescia aveva organizzato una grande mostra su Vincenzo Foppa e in quella occasione avevamo prestato la nostra pala d’altare realizzata dal grande artista rinascimentale bresciano esposta in Pinacoteca, oltre allo scomparto centrale del Polittico della Rovere”. Il rapporto tra Brescia e Savona dunque si consolida sul filo della storia e di uno dei capolavori pittorici più belli del Rinascimento italiano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.