IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, incentivi economici per l’adozione dei cani abbandonati

Più informazioni su

[thumb:553:l]Savona. E’ stata approvata nella seduta del consiglio comunale dello scorso 15 gennaio, la proposta deliberativa per la creazione di incentivi, a partire dal 2008, a favore dell’adozione dei cani abbandonati, ospitati presso il canile municipale di Savona, con un’età superiore ai 6 anni.
“Confermando l’impegno di questa amministrazione a migliorare la qualità della vita degli animali- dichiara l’assessore all’ambiente Jorg Costantino – abbiamo approvato la proposta del consigliere Baiardo perché è tesa a migliorare la situazione difficile in cui gravano i cani accuditi presso il nostro canile, nonostante il costante impegno dei volontari a cui va un sentito ringraziamento per la preziosa attività svolta quotidianamente. Infatti la proposta è tesa ad incentivare l’uscita dalle gabbie dei nostri amici a quattro zampe, specialmente quelli anziani, e a trovare loro collocazione in un nuovo nucleo famigliare”.
“Lo scopo primario per cui ho proposto la delibera di creazione degli incentivi – dichiara il consigliere Giovanni Battista Baiardo – è quello di dare una casa ai cani abbandonati, con la sicurezza che anche chi adotta un animale possa ricavare, da questo gesto, un beneficio in termini di compagnia. Con la creazione degli incentivi alle adozioni dei cani abbandonati ospitati presso il canile municipale Savona diventa avanguardia in Italia nel campo della tutela degli animali e della civiltà. Utilizzando il ricavato delle multe previste dall’ordinanza del Sindaco, che punisce i proprietari di cani che non raccolgono le deiezioni canine del proprio animale, sarà dato un contributo di 600 euro all’anno a chi adotta un cane abbandonato. Va specificato che l’incentivo è riservato agli animali dai 6 anni di età in su, ovverosia quelli più anziani che, a differenza dei cuccioli e dei cani giovani, incontrano maggiori difficoltà ad essere adottati e, spesso, tristemente concludono la loro esistenza in canile. L’incentivo è dato per le spese di mantenimento e per le spese veterinarie dell’animale dietro rendicontazione delle stesse, fino a un massimo di euro 600 all’anno. Chi adotta l’animale – prosegue il consigliere Baiardo – dovrà portarlo, una volta ogni sei mesi, presso il servizio veterinario dell’Asl per una visita di controllo. E’ stata una mia viva e personale soddisfazione ottenere l’unanimità dei voti del consiglio comunale su questa proposta, anche perché va a migliorare la situazione esistente anche da un punto di vista economico, visto che la permanenza in canile costa al Comune 912,50 euro all’anno per animale mentre con l’incentivo il costo sarà di 600 euro. Se il sistema delle adozioni funzionerà – conclude Baiardo – a dovere si libereranno quindi posti nel canile evitandone il sovraffollamento. Ora tocca ai savonesi fare la propria parte, recandosi al canile e dando una casa agli animali che non ce l’hanno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Danilo Formica
    Scritto da Danilo Formica

    Complimenti davvero al consigliere Baiardo per la proposta. Tanti parlano di ambiente ed animali ma ben pochi riescono a fare qualcosa di concreto. Questa volta invece si è pensato realmente ad aiutare i cani abbandonati. Ottima anche l’idea di far visitare obbligatoriamente il cane ogni 6 mesi; in questo modo si potrà vigilare effettivamente sulle condizioni dell’animale.