IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, il WWF contro i botti di Capodanno

Più informazioni su

[thumb:4893:l]Savona. Il WWF condivide la posizione del Codacons che chiede dal 2008 di vietare i botti di Capodanno in tutti i Comuni d’Italia , suggerendo il divieto e l’utilizzo degli stessi anche in prossimità di aree verdi e boscate. L’organizzazione per la difesa della natura stigmatizza soprattutto il pericolo costituito dagli ordigni pirotecnici, capaci di scatenare roghi boschivi anche di vaste dimensioni, come accaduto l’anno scorso a Quiliano.
“Non si può rimanere che a bocca aperta a fronte del bollettino di guerra del giorno dopo Capodanno – osservano dalla sezione savonese del WWF – C’è gente che muore o viene sfregiata per uno stupido gioco, s’è visto. Ma non basta. E’ passato giusto un anno da quando uno spaventoso incendio boschivo uccise una persona, oltre a diverse centinaia di ettari di foresta, le cui cause sono state ricondotte ad alcuni razzi sparati per ‘festeggiare’ la mezzanotte. E il fatto è accaduto proprio qui, alle spalle di Savona. Eppure, basta leggere sul giornale l’elenco delle località dove si sono scatenati incendi boschivi o di macchia mediterranea, causati dall’incoscienza di persone che ci si augura fermamente non rimarranno ignote, per chiedersi come possa essere giustificabile tanta incoscienza: Spotorno, Finale, Albisola, Varazze, per citare solo le località più vicine a dove si era verificato lo spaventoso rogo di un anno fa”.
“Quest’anno – aggiungono i responsabili del Wwf – la pezza ce l’ha messa la pioggia. Il prossimo anno si spera invece in una maggior coscienza della gente e in un maggior controllo delle forse dell’ordine, che intanto si sollecitano vivamente ad indagare sulle responsabilità dei roghi boschivi dell’altra notte perché chi ha così incoscientemente sbagliato, paghi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. goFFi
    Scritto da goFFi

    Beh.. Vietare mi sembra un po’ eccessivo.. Basta usare un po di testa ( so che molti non ce l’hanno ).