IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, il Comune decide l’esproprio della strada di Monturbano

Più informazioni su

[thumb:3029:l]Savona. La giunta comunale di Savona ha deciso per l’esproprio della strada di Monturbano, di proprietà dell’imprenditore Pagnottone, già al centro delle polemiche per la sua chiusura che aveva di fatto impedito l’accesso al Liceo della Rovere e alla biblioteca Barilli. Intenzione del Comune è lasciare la proprietà formale a Pagnottone, ottendendo però che la strada sia ad uso pubblico. Ieri la giunta straordinaria con cui l’amministrazione comunale di Savona ha preso il provvedimento di esproprio, sottoponendolo d’urgenza alla commissione consiliare per essere inserito nel prossimo consiglio comunale del 15 gennaio. Un atto che è stato anticipato formalmente al telefono allo stesso Pagnottone.
Dopo il passaggio in consiglio, saranno i vigili urbani che dovranno rendere pubblica la strada. Nelle motivazioni del provvedimento, il Comune sostiene che per accedere a due servizi pubblici come scuola e biblioteca è necessario istituire un passaggio sui terreni di proprietà di Pagnottone. E se il Comune ha disposto un indennizzo per l’imprenditore, circa 19 mila euro secondo una perizia tecnica, Pagnottone ha già annunciato battaglie legale sul provvedimento del Comune. Intanto la commissione consiliare ha deciso per il rinvio del provvedimento a lunedì.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Bruno Pirastu
    Scritto da Bruno Pirastu

    PS Su You Tube cercate FABIO PIRASTU e cederete che lui condivide le mie idee. ragazzi alzate il ku.. e datevi una mossa che un tenpo la torta di riso finirà.

  2. Bruno Pirastu
    Scritto da Bruno Pirastu

    1 Ho un figlio disabile motorio al 100 % che da sempre ho educato a chiedere ed avere i suoi diritti con ragione e non come certi BAMBOCCIONI che chiedono solo e niente fanno !!!!
    2 A Monturbano non esiste solo la Scuola , dove ai tempoi degli Scolopi sono andato per anni , ma anche la Biblioteca !
    3 Se non potessi usufruire dei servizi farei il 112 e un esposto alla Procura non certo mi attendo che il Comune proma vende e poi si accorge di aver fatto una cavolata , pèerchè di questo s is tratta.
    Mi dispiace di non avere per queste mie idee la stima di altri lettori ma come ho sempre detto a mio figlio – FREGATENE e tira dritto

  3. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    I procedimenti di esproprio vanno ponderati molto bene,

    Saper gestire con successo una trattativa con chi detiene un bene che “serve” alla collettivita’ e’ una dote che non tutti hanno, chi la dovrebbe avere ma ne e’ privo …. non ci fa’ una bella figura.

    Un provvedimento del genere va’ scritto tra le pagine negative di una amministrazione.

    Spero che nessuno assuma atteggiamenti di soddisfazione, se era un provvedimento indispensabile passi ma guai a gioirne.

  4. Diego Gambaretto
    Scritto da Diego Gambaretto

    Premetto che non voglio assolutamente difendere la giunta di Savona, che reputo pessima.
    Ma chi generalizza e dà a tutti i giovani il titolo di “bamboccioni” non è una persona che ha la mia stima. Non si può discriminare una fascia di età, ma bisogna avere rispetto di tutti.Si può contestare un’idea, ma non un gruppo che non si “macchia di nessun reato”.
    Inoltre vorrei ricordare che la scuola è frequentata anche da ragazzi con problemi di deambulazione. Il signor Pagnottone aveva chiuso la strada poichè, a detta sua, se qualcuno si faceva male la responsabilità era sua. Adesso che il comune la espropria dovrebbe essere contento.

    Diego Gambaretto
    23 anni

  5. Bruno Pirastu
    Scritto da Bruno Pirastu

    Chi non ha cervello usa i muscoli per farsi ragione. Penosa la storia e la soluzione, già il mettere la Biblioteca in quel posto ,comunque scomodo, già preoccuparsi dopo del come arrivarci, chiaro che chi side nel Palazzo manco sà dove e come fosse Monturbano !!! In quel posto ho studiato , non c’erano allora auto o motorini come adesso , si ci andava a piedi , evidentemente gli studenti attuali hanno grossi problemi di deambulazione. Che pena !!! e anhcor più chi si preoccupa dei bamboccioni