IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, Gioventù Italiana impegnata contro la droga

Più informazioni su

Savona. Gioventù Italiana, Il movimento giovanile de La Destra, esprime preoccupazione per i dati emersi da un sondaggio effettuato dal Sert savonese sul fenomeno della droga, in base al quale un giovane su tre tra i 15 e i 19 anni ha provato almeno una volta sostanze stupefacenti. “Vogliamo adoperarci per diffondere la consapevolezza che la droga, in qualunque sua forma, causa seri problemi alla salute e porta a distruggere la vita sociale dell’individuo, mortificandone la persona” osserva il portavoce provinciale del movimento giovanile Luca Gallizia. All’uscita dei principali istituti scolastici savonesi, gli iscritti di Gioventù Italiana hanno distribuito volantini contro l’uso di droghe. Nei prossimi giorni sono previste ulteriori iniziative.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. unbe
    Scritto da unbe

    Uno su tre l’ha provata? Semmai allora due su tre si fanno canne regolarmente! ;-)

  2. Scritto da gino

    e’vero e’ giusto avvertire il popolo che le droghe tutte,legali o meno, fanno male,ma
    cerchiamo di essere meno retorici e ammettiamo che “chi e’ senza peccato scagli la prima pietra”……
    comunque sento molto parlare di tetraidrocannabinolo”THC” ovvero principio attivo della marjuana che sarebbe nocivo inquanto potenziato rispetto al normale,e’ vero che la cosidetta SKUNK e’ pericolosa,ma provate voi a fare i test su una pianta biologicamente cresciuta, senza lampade o attrezzatura varia,vi accorgete che la seconda non da problemi a livello celebrale e, a differenza dell’oppio,non da nemmeno dipendenza anzi e’ terapeutica al punto che diversi stati storicamente proibizionisti l’hanno liberalizzata a scopo terapeutico,fate voi… meno idealismo +prevezione+cultura senza cadere nel generico delle narcomafie grazie!

    se non sono gigli
    son pur sempre figli vittime di questo mondo
    F.DeAndre.