IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La foto dei Lettori di IVG.it

Savona: abbattimento dei capannoni dell’ex Squadra Rialzo foto

Più informazioni su

[image:5323:c:s=1]

Un altro pezzo della vecchia Savona se n’e’ andato, abbattuto dalle ruspe e prima ancora dal degrado urbano. I capannoni della ex Squadra Rialzo, un tempo officina delle vecchie FS, per la manutenzione e le riparazioni dei vecchi locomotori, poi in completo abbandono e disuso, rifugio stabile per anni, di barboni, sbandati e drogati.
Ricordo che qualche anno fa, durante la notte, ci entrai camuffato da barbone, con la faccia annerita e un cappello calato sugli occhi, indossavo un vecchio cappotto, e vidi tutta la dolente umanita’ che occupava questi enormi e freddi capannoni. Era una tremenda realta’ che tutti volevano accuratamente coprire ed evitare di vedere, eppure c’era prepotentemente, eccome. I fuochi dei bivacchi illuminavano gruppi di persone, vestite in modo approssimativo, balordi e barboni, stranieri disperati che erano alla disperata ricerca di un tetto sotto cui ripararsi. La mia intrusione fece enorme scalpore. Ora, l’area e’ un cumulo di macerie, e si parla di costruirvi delle case, ma ovviamente non case di edilizia popolare, bensi’ case di eccellenza con finiture di lusso. Insomma un’altra piccola operazione commerciale, di natura edilizia, in una citta’ come Savona che ha 65 mila abitanti e piu’ di 110 mila unita’ abitative. Chissa’ chi avra’ il suo piccolo guadagno?

Roberto Nicolick
Consigliere Gruppo Misto Provincia di Savona

[image:5322:c:s=1]

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Bruno Pirastu
    Scritto da Bruno Pirastu

    Il cosa sarà costruito su quelle aree , torri , torrine e torroni , è noto da tempo ! altro che piccola operazione commerciale ! Per il guadagno basta vedere chi c’è dietro alle sigle dei costruttori , nomi ampiamente rindondanti nella cementificazione savonese. Possibile che a nessuno interessi preservare il passato industriale/economico cittadino ? Non parlo dei Musei del Contadino fatti per le scolaresche ma un qualcosa che fissi nella memoria il passato di una città che per tanto tempo si è riempita la pancia con industrie che erano all’avanguardia , vedi la vecchia ILVA/ITASLIDER. Si è persa l’occasione per salvare un sito di Archeologia Industriale dove poter fare , in centro città , un museo dell’Industria Savonese, peccato.