IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Porto di Savona: record di passeggeri, flessione nel traffico merci

Più informazioni su

[thumb:3787:r:t=Porto di Savona]Savona. Nel mese di novembe il porto di Savona-Vado ha registrato il milionesimo passeggero. Questo il dato più evidente del primo consuntivo elaborato dall’Autorità Portuale, ancora ufficioso, dell’anno 2007. Il traffico crocieristico ha avuto un’ulteriore crescita, attestata sul +28,54%, seguendo un trend che si è imposto in maniera costante di anno in anno. In considerazione del fatto che la Costa Crociere ha in cantiere quattro navi, due delle quali saranno in funzione nel 2009 e le restanti due nel 2010, Savona prevede di arrivare al milione di passeggeri con il solo traffico crociere entro due anni.
Nell’anno appena trascorso sono state 199 le navi attraccate al Palacrociere (Costa Atlantica 13, Classica 10, Concordia 45, Europa 30, Fortuna 34, Magica 9, Marina 10, Mediterranea 4, Romantica 26, Serena 7, Victoria 13), con una media di 3749 passeggeri per nave e per un totale di 761. 002 crocieristi. I passeggeri dei traghetti, invece, nel corso del 2007 sono stati complessivamente 314.300.
Quanto al traffico merci, il dato è ancora ufficioso – si stanno ancora raccogliendo i numeri dai vari operatori e terminalisti – tuttavia attendibile: 16 milioni di tonnellate in totale. Tradotto in percentuale significa un -3% causato da una una flessione, per altro prevista, del settore energetico, il quale ha perso per le rinfuse liquide e solide (petrolio e carbone) circa il 4% su un volume di 7 milioni di tonnellate.
Positivo l’andamento dei traffici delle merci varie in banchina con un +6% su un volume di 4 milioni di tonnellate. Un risultato ottenuto grazie alle merci considerate “più ricche” per i gettiti che comportano, le stesse che hanno determinato anche un altro elemento positivo: un maggiore impiego della forza lavoro da parte della Compagnia Portuale di Savona.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Bruno Pirastu
    Scritto da Bruno Pirastu

    Posso ? Quanto ha reso alla città di Savona che in occasione degli approdi non puo usare l’auto , che spende in palme e altro per il teatrino Disneyland del Water Front , questo Milione di persone ? Una vecchia semplice regola investo per avere del ritorno. Quanto Viene dato dall’autorità portuale al Comune per il FASTIDIO ? UN MILIONE ? e dove li hanno messi ? aumentando il numero delle navi e degli accosti è chiaro che ci sia un aumento di passaggi , ci mancherebbe altro , la Costa fallirebbe !!! Perchè non pensano di risolvere il problema , derivante , del traffico , a spese loro e non certo nostre. Dovremo diventare come i tunisini e magrebini e altri che vendono monili e ciarpame ai Turisti ? No grazie. Mi piacerebbe vedere altri numeri come ad esempio quanti posti di lavoro si sono creati , quanto si è fatto per la sicurezza ambientale ( Vedi Gianetto ) TRASPARENZA !!!!!! e tirateli fuori questi dati che di certo CONFCOMMERCIO , CAMERA DEL COMMERCIO , SINDACATI E ALTRO HANNO !!!! se poi non li hanno ahi ahi ahi ahi

  2. Scritto da antonio gianetto

    Offrire gratis il combustibile, mi sembra sia una spesa eccessiva! Quelle navi consumano parecchio.
    Quotazione bunker a Genova 9 gennaio 2008 ex wharf plus barge:
    HS 380 USD x Metric tons 480 – 482
    HS 180 USD x Metric tons 512 – 514
    Il primo bunker per caldaie il secondo per motori, comunque ai miei tempi erano un’ emerita schifezza, creavano problemi tanto che nel 1999 le assicurazioni Lloyd scrivevano:
    NEWS FROM BUNKER WORLD.
    POOR IGNITION QUALITY OF BUNKERS PUT ENGINES AT DAMAGE RISK.
    Summary from Lloyd’s List issued 23 March 1999
    Mr. Kjell Augustin a Surveyor of The Protection & Indemnity Swedish Club, warns that an increasing number of claims relevant to main engines damages are caused by the poor ignition quality of Bunkers.
    ( Un numero crescente di reclami attinenti danni ai motori principali sono causati dalla scarsa accensione per qualità del bunker. )
    I combustibili non sono certamente migliorati, qualcuno questa porcheria la deve pur bruciare, hanno solo migliorato i motori, e noi a Savona, ne traiamo i benefici.
    A me, ad esempio, mi è giunta voce che è l’ acqua potabile viene offerta gratis, non so però se può essere vero, purtroppo è molto difficile essere bene informati a Savona!
    Se così fosse non dovremmo tanto vantarci di aver strappato le Costa da Genova, la quale sicuramente, non era tanto disposta a fare sconti!
    Una cosa, però, mi sembra una beffa per i savonesi, quelle navi, sotto il loro nome, portano il nome del compartimento marittimo dove sono iscritte: GENOVA.
    Sicuramente in cambio della loro venuta a Savona qualcosa è stato concesso, sconti su tariffe servizi portuali e magari qualcos’ altro, pagarsi metà del palacrociere, quando ad esempio, Barcellona lo ha avuto gratis!
    Rinunciare a Genova per venire nel Nostro porto, con i pregi che potete vedere in questo mio breve filmato, una ragione ci dovrà pur essere:
    prima parte : http://www.youtube.com/watch?v=SOK29Bqlrps
    seconda parte : http://www.youtube.com/watch?v=C5hE2wevxI8

  3. lui la plume
    Scritto da lui la plume


    Brainstorming:

    E se venissero convertite per funzionare bruciando “monnezza” al posto di Olio Combustile Denso ad Alto Tenore di Zolfo 4,5%?

    Mentre gironzolano si fermano nel porto a “fare il pieno” gratis (magari facendosi pagare qualcosina sotto forma di feste cittadine mentre si procede con il carico del combustibile)

  4. Scritto da antonio gianetto

    Peccato che non vengono segnalate anche le statistiche, sui probabili danni ambientali, che queste navi, con i loro fumi, derivati dalla combustione di Olio Combustile Denso ad Alto Tenore di Zolfo 4,5% scaricati nella nostra atmosfera!