IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pallavolo, C maschile: Nordovest Imprese imbattuto a metà campionato

Savona. Undici partite giocate, undici partite vinte, 33 set vinti a fronte di soli 8 persi per un totale di 31 punti conquistati. E’ questo il riassunto dei numeri in campionato del Nordovest Imprese Riviera che, con la vittoria registrata sabato sera al palasport di corso Tardy e Benech nel derby con il Savona, mantiene la vetta al giro di boa.
“Mi piacerebbe pensare che il campionato fosso finito oggi” scherza Federico Gozzi al termine del derby, “ma la realtà è ben diversa. Ci aspetta un lungo percorso denso di insidie e la prima ci attende proprio all’inizio del girone di ritorno sul campo di Aulla”. La minaccia cui fa riferimento Gozzi è quella del Val di Magra che viaggia, vento in poppa, a quota 28, a soli 3 punti di distanza dai savonesi. Lo scontro diretto in programma per sabato 9 febbraio potrà dire molto, ma certo non tutto perché il cammino è ancora lungo.
Nel frattempo però l’umore è alto per il bel cammino compiuto fino ad oggi e per lo spirito di gruppo che si è venuto a creare strada facendo. Poco da dire sul fronte dell’incontro che ha riservato poche emozioni: 3 a 0 il punteggio finale favorevole al Nordovest Imprese con parziali che si commentano da soli: 25 – 15, 25 – 13, 25 – 20.
Ad onor del vero alcune assenze tra le fila del team di coach Mondelli hanno costretto ad alcune rivisitazioni della formazione tipo e questo ha contribuito a dare meno ordine al suo gioco. Per contro dall’altra parte Gozzi aveva l’opportunità di schierare Canepa in palleggio, Salvatico e Folco in banda, Carmagnini e Scolastico al centro, Fazio opposto ed il libero Zunino. Carmagnini a metà del primo set accusa un dolore al ginocchio, esce sostituito da Laureri che fa subito piovere palloni pesanti nel campo avversario. Fazio si conferma in un momento di ottima forma e son dolori per le mani avversarie. Anche per Scolastico l’influenza è un antico ricordo e torna a sfoderare la sua grinta: sarà lui a chiudere i primi due parziali. Nella seconda frazione di gioco Gozzi manda in campo Chossadis e Miele al posto di Canepa e Fazio e subito dopo Taschini, chiamato a sostituire Salvatico. Quella del Nordovest Imprese è una cavalcata contagiosa. Per il 21 – 10 c’è lo splendido muro di Chossadis, poi ci pensa poi Miele a conquistare il set point.
Nella terza frazione di gioco tornano in campo Canepa, Fazio e Salvatico. Con Folco in battuta, parziale di 6 – 0. Sul 9 – 4 entra Ghiga per Salvatico. Dopo un primo momento di incertezza è protagonista di uno splendido attacco e firma il 15 – 11. Due prodezze di Fazio allungano per il 17 – 11. Torna Taschini in campo, questa volta al posto di Folco. C’è qualche disattenzione, ma il vantaggio acquisito da Canepa e compagni è tale da non creare problemi.
“Una vittoria del gruppo, vi hanno preso parte tutti in maniera significativa: ognuno ha portato il suo contributo” commenta Gozzi sottolineando come di fatto tra secondo e terzo set abbiam mandato in campo tutta la rosa a sua disposizione. E, come da pronostico, un dopo partita in pizzeria tutti assieme a prendersi in giro bonariamente e a tirare le somme di piccole sfide personali di nemici-amici: in questi casi chi vince davvero alla fine è lo sport.
Il Val di Magra tiene quindi il passo, vincendo 3 a 1 sull’Albisola, cui va l’onore delle armi per aver vinto un set e aver lottato al massimo delle proprie possibilità. Sconfitto anche il Sabazia: però in casa e in maniera più netta. A Vado il Futura si è imposto 3 a 0 e la squadra di Roberto Scozzafava precipita al penultimo posto.
Infatti l’Arma Taggia ha ancora vinto, rifilando un 3 – 1 al più quotato Villaggio. Nel 2008 gli armesi hanno dato una grossa svolta al loro campionato, conquistando 9 punti nelle ultime 3 gare e lasciandosi alle spalle Sabazia e Albisola.
Imperia e Voltri viaggiano in una zona di medio-bassa classifica. Sabato si sono incontrate al Ruffini ed hanno avuto la meglio i genovesi. Periodo nero per l’Albaro, giunto alla 4° sconfitta di fila, battuto 3 a 1 dalla Comark. Il primo set è andato ai ragazzi del presidente Cesare Vio sul filo di lana (25 – 23). I rivarolesi sembrano accusare ancora il ko contro il Riviera, ma riescono a ritrovare, a partire dalla seconda frazione, geometrie e idee, fino a chiudere in 4 set con un perentorio 25 – 14 nell’ultimo parziale.
I risultati dell’11° giornata:
Comark Rivarolo – Finanza & Futuro Albaro 3 – 1
Arma Taggia – Villaggio Volley 3 – 1
Savona Volley – Riviera Nordovest Imprese 0 – 3
Val di Magra – Albisola Pallavolo 3 – 1
Cariparma Imperia – Olympia Voltri 2 – 3
Sabazia Ecosavona – Futura Avis Techne 0 – 3
La classifica vede il Savona stabile al 6° posto:
1° Riviera Nordovest Imprese 31
2° Val di Magra 28
3° Comark Rivarolo 24
4° Futura Avis Techne 20
5° Villaggio Volley 20
6° Savona Volley 15
7° Olympia Voltri 14
8° Cariparma Imperia 12
9° Finanza & Futuro Albaro 11
10° Arma Taggia 11
11° Sabazia Ecosavona 9
12° Albisola Pallavolo 3
Già detto dello scontro diretto tra le prime due (ad Aulla alle 21), sabato 9 dicembre saranno disputate altre interessanti sfide. Ci sarà anche la sfida tra le ultime due: alle 21 a Vado in campo Sabazia e Albisola. Per il Savona, sempre alle 21, impegno interno con l’Albaro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.