IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sicurezza sul lavoro e prevenzione infortuni: bilancio ASL2

Più informazioni su

[thumb:3876:l]Provincia. La ASL 2 Savonese ha tracciato un bilancio dell’attività svolta in tema di prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro in Provincia di Savona.
Nel 2007 il territorio provinciale ha visto la presenza di circa 23.000 aziende operative nei diversi campi, delle quali circa 3.400 nel settore dell’edilizia, che occupano circa 70.000 addetti. Nello stesso periodo risultano denunciati circa 4.000 infortuni sul lavoro. E’ l’Unità Operativa di Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro (P.S.A.L.), inserita all’interno del Dipartimento di Prevenzione dell’ASL 2, che svolge questa delicata funzione. Essa è organizzata con sedi operative nei quattro ambiti territoriali in cui è suddivisa l’ASL 2, dove opera il personale, non sempre a pieno organico, così suddiviso: 4 dirigenti (2 medici, 1 chimico, 1 ingegnere), 11 tecnici della prevenzione e 2 amministrativi.
Sul fronte della vigilanza sono stati effettuati 1.019 sopralluoghi in 409 aziende occupanti 43.470 addetti, di cui 763 nel settore dell’edilizia in 322 cantieri con presenza di 301 ditte occupanti 8.768 addetti. Questa attività di vigilanza ha comportato la predisposizione di 150 prescrizioni per corrispondenti violazioni accertate, verificando il successivo adempimento nel 100% dei casi. La prescrizione e la dovuta verifica di adempimento sono lo strumento previsto dal D. Lgs. 758/94 per rimuovere condizioni di pericolo per la salute e la sicurezza dei lavoratori. Come atto finale, ad eseguita verifica di adempimento alla prescrizione, i contravventori sono stati ammessi al pagamento della sanzione amministrativa: il 90 % di questi ha pagato la somma estinguendo così in modo definitivo il reato commesso. Per il restante 10% è proseguita l’azione penale da parte dell’autorità giudiziaria. Particolare attenzione è stata rivolta al settore dell’edilizia, drammaticamente primo nel numero degli infortuni registrati con conseguenze gravi o mortali, specialmente per le cadute dalle impalcature.
49 le indagini per infortuni sul lavoro effettuate, di cui una per un incidente mortale; 16 le indagini per malattie professionali; sono stati esaminati 215 piani di lavoro, dei quali 27 per amianto friabile e 30 notifiche; rilasciate 7 certificazioni di restituibilità di locali.
Nell’ambito delle attività sanitarie sono state effettuate 35 visite mediche ad allievi di corsi professionali, 7 i ricorsi esaminati ex art. 17 D. Lgs 626/96 (avverso il giudizio del medico competente), partecipazione a Commissioni mediche e tecniche/sanitarie.
L’unità operativa della ASL 2 ritiene che una più efficace e diffusa informazione-formazione sugli aspetti tecnico-sanitari sia il primo passo per la riduzione degli infortuni sul lavoro. Per questo sono state svolte 268 ore di formazione rivolte a circa 440 studenti degli Istituti Scolastici Superiori della Provincia di Savona e 316 ore rivolte a circa 600 soggetti (lavoratori, datori di lavoro, liberi professionisti) attraverso enti di formazione e associazioni di categoria.
Secondo i dati diffusi dall’ASL 2 Savonese ammonta a 2.377 il numero delle imprese che hanno presento il registro degli infortuni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.