IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ciclismo, Gran Fondo Muretto di Alassio: rinnovato il percorso

Più informazioni su

Alassio. Sono molte le novità riservate agli appassionati di mountain bike che prenderanno parte alla 3° edizione della Granfondo del Muretto di Alassio, in programma il prossimo 2 marzo. Se da un lato si è parlato dell’inserimento della manifestazione alassina nel calendario del nuovo circuito ligure denominato Coppa Liguria MTB, dall’altro bisogna commentare il nuovo tracciato che attende tutti colori saranno impegnati in questa giornata di sport e divertimento.
La Granfondo del Muretto di Alassio manterrà pressoché invariato il dislivello totale (circa 900 metri) e la lunghezza (circa una quarantina di chilometri). Il tutto condito come sempre da sentieri spettacolari con tratti a scosceso sul mare, abbinati a sterrati immersi nel paesaggio tipicamente ligure. Il tracciato è agevole e percorribile, grazie soprattutto al particolare e costante impegno del gruppo di volontari dell’Alassio Bike, “ai quali va il più sentito ringraziamento per l’ottimo lavoro che hanno saputo svolgere in questi tre anni e per quanto sapranno fare nelle prossime edizioni” ha commentato Simone Rossi, responsabile tecnico-logistico della manifestazione.
Tornando al percorso, ci sono delle interessanti novità da segnalare: prima di tutto, il cambiamento che caratterizzerà la partenza. Dopo il primo chilometro di pianura, i bikers si troveranno a dover affrontare la prima salita asfaltata, situata in via Solva. Estendendosi per circa 6 km, la salita si intervalla a tratti pianeggianti che permetteranno di riprendere fiato. In località Vegliasco, dopo essere transitati per il primo ristoro idrico, si affronterà lo sterrato del Pisciavino lungo alcune centinaia di metri, dopo i quali, svoltando, si percorrerà un bellissimo tratto in single track della lunghezza di circa 7 chilometri.
La pianura e la zona a picco su Alassio offriranno a tutti i partecipanti uno scenario indescrivibile ed emozionante, per il quale vale la pena esserci. Un panorama marittimo che sembra sottilmente congiungersi e amalgamarsi con il fresco e fitto sottobosco di castagni e grosse querce. Da qui ha inizio la prima discesa, a tratti tecnica ma senza grosse difficoltà, dopo la quale, attraversando un breve tratto di asfalto, si giungerà al secondo ristoro.
A seguire, un altro tratto in single track in pianura. Nei pressi del Rio dei Chirletti i bikers affronteranno un’altra discesa di circa 2 chilometri, fino ad arrivare alla località di Marta, piccola cittadella affacciata sulla rinomata vallata di Garlenda. Da qui, dopo altri 500 metri d’asfaltato, ricomincerà una salita senza particolari difficoltà, costeggiando l’Aurelia bis. Tramite due rampe gli atleti raggiungeranno un dislivello del 20%, che metterà a dura prova le loro abilità tecniche.
Ritornando sul tratto asfaltato, si passerà per la seconda volta davanti al ristoro dove i volontari inviteranno tutti a rifocillarsi, ma senza esagerare, per essere pronti ad affrontare l’ultimo tratto del percorso. Un terzo single track condurrà tutti all’arrivo, rendendo quindi difficoltoso il sorpasso se non per il breve tratto di sterrato già affrontato dopo la prima salita.
A questo punto le posizioni probabilmente si potranno dire definite fino all’imbocco del litorale di Alassio, dove l’ultimo ostacolo sarà rappresentato dalla temibile e stremante sabbia alassina. Qui i ciclisti consumeranno le loro ultime energie per cercare di conquistare un posto sull’ambito podio della 3° edizione della Granfondo del Muretto di Alassio. Il traguardo sarà allestito in grande stile presso piazza Partigiani, dove i volontari dell’Alassio Bike e tutti i tifosi saranno pronti ad accogliere i bikers festeggiando la loro impresa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.