IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calcio, la cronaca del pareggio tra Finale e Argentina foto

Più informazioni su

Finale Ligure. La partita andata in scena oggi pomeriggio al Borel di Finale si è conclusa a reti inviolate, il risultato più giusto per quanto visto in campo: buona volontà da entrambe le parti, ma pochissime azioni pericolose.
Buttu, alle prese come al solito con tante assenze, schiera i suoi con un 4-1-4-1, con Buonocore davanti alla difesa e Ottonello terminale offensivo. Caverzan, solamente nel ruolo di allenatore in quanto infortunato, fa giocare l’Argentina con un 4-2-3-1 che vede Panizzi e Moraglia tra centrocampo e difesa, Recchioni punta.
L’avvio vede le due squadre molto lunghe affrontarsi con un buon ritmo. Al 5° il primo sussulto: lancio lungo in verticale di Moraglia per Recchioni, Sansalone lo chiude bene costringendolo a calciare a lato. Sull’altro fronte ci prova Ottonello da fuori area, Messina controlla senza problemi.
Il Finale si fa più aggressivo. Pereira di testa fa sponda per Rizzi che entra in area, il suo tiro è respinto in angolo. Dalla bandierina va Ottonello, la sfera arriva a Buonocore che con una gran botta al volo impegna il portiere ospite. Al 20° La Grotta passa in orizzontale a Ciravegna, il difensore finalese controlla male e Faustini gli ruba palla: si invola verso la porta e tira, debolmente.
Sono frequenti i cambi di fronte. Passano 2′ ed è Tirone a perdere palla in difesa, Ottonello se ne impossessa e serve Pereira, sul suo cross rasoterra Moraglia ci mette una pezza mandando in corner. Al 29° Iacono è costretto ad uscire con i piedi per anticipare Faustini. Al 32° Basile fischia un fallo di Galoppo su Ottonello e assegna una punizione di seconda da posizione centrale al Finale. Ottonello tocca a La Grotta, la sua battuta è debole, Messina blocca.
Sul finale del tempo gli ospiti aumentano il ritmo. Recchioni si gira in area e prova, il suo tiro è respinto, il pallone termian sui piedi di Panizzi che lascia partire una stoccata pericolosa: Iacono c’è. Subito dopo Botti si fa notare in un’azione personale, salta un paio di avversari in piena area e riesce a servire Faustini: la sua mezza girata al volo impegna il portiere locale. Poi ci prova Moraglia, Sansalone respinge in angolo. In seguito Recchioni va a terra in area e reclama il penalty, l’arbitro lascia correre.
Anche l’avvio della ripresa è di marca rossonera: i primi 12′ si giocano nella metà campo finalese. Al 3° un errore di Rizzi sulla trequarti fa partire un’iniziativa armese che porta Botti a concludere con un diagonale dalla sinistra potente ma a lato. Poco dopo è lo stesso Botti a vincere un paio di rimpalli e a penetrare in area con decisione: Iacono esce a terra e lo anticipa. Ci provano ancora Faustini e Botti: il tiro del primo è respinto, quello del secondo a lato. All’11° Sansalone spinge da dietro Recchioni: punizione dai 25 metri. Calcia Galoppo, a lato.
Il Finale si fa rivedere in avanti. Guadagna due calci d’angolo provocati da Tirone che prima anticipa il suo portiere e spazza via, poi ferma Ottonello. Ma entrambi non portano pericoli. Al 23° Buonocore è lesto a provarci dalla distanza appena ha spazio, Messina controlla senza problemi. Sull’altro fronte, bravo Ciravegna a intercettare un cross dalla sinistra sul quale Botti era pronto ad intervenire da ottima posizione.
Al 32° buona occasione per il Finale: rinvio potente di Iacono, la palla arriva a Siccardi che dal limite dell’area colpisce male, sulla sfera può arrivare Cunsulo ma Galoppo lo anticipa. Passa 1′ ed ecco la più grossa opportunità dell’incontro per i giallorossi: cross dalla destra di Ottonello a scavalcare la difesa, pallone per Siccardi che da ottima posizione, praticamente sul dischetto, calcia a lato di piatto. Cunsulo, anch’egli ben piazzato, non riesce a toccare il pallone che gli scorre davanti.
Le due squadre proseguono con veloci cambi di fronte, ma succede davvero poco. Al 37° tiro telefonato di Ottonello, nessun problema per Messina. Poi è Iacono a dover uscire su Recchioni per anticiparlo. Al 45° Cassulo si becca la seconda ammonizione per un intervento da dietro su Petrognani. Alla fine dell’incontro saranno ben 9 i cartellini gialli, troppi per una partita non esageratamente nervosa.
Il tabellino:
Finale – Argentina 0 – 0 (p.t. 0 – 0)
Finale: Iacono, Cassullo, Carrara, La Grotta (capitano), Sansalone, Ciravegna, Pereira (s.t. 9° Scalia), Buonocore, Rizzi (s.t. 22° Siccardi), Ottonello, Ristagno (s.t. 28° Cunsulo). A disposizione: Sparzo, Sarghi, Mamberto, Cresci. All.: Buttu.
Argentina: Messina, Dattanasio, Baracco, Panizzi, Tirone, Galoppo (capitano), Botti (s.t. 34° Romanelli), Petrognani, Recchioni, Moraglia, Faustini. A disposizione: Gasparini, Saietto, Grosso, Addiego, Tabacchiera, Magisano. All.: Caverzan.
Arbitro: Basile (Genova). Assistenti: G. Baglietto e Medda (Savona).
Ammonizioni: p.t. 39° Buonocore (F), 46° Ristagno (F), s.t. 22° Botti (A), 25° Cassullo (F), 30° Ciravegna (F), 34° Faustini (A), 44° La Grotta (F), 47° Romanelli (A).
Espulsioni: s.t. 45° Cassullo (F).
Calci d’angolo: Finale 4, Argentina 2.
Fuorigioco: Finale 2, Argentina 2.
Recupero: 2′, 3′.
Spettatori: circa 115.

[newline] Alcune immagini dell’incontro tra Finale (maglia gialla) e Argentina (maglia rossonera):

[image:5260:c:s=1]

[image:5259:c:s=1]

[image:5258:c:s=1]

[image:5257:c:s=1]

[image:5256:c:s=1]

[image:5255:c:s=1]

[image:5254:c:s=1]

[image:5253:c:s=1]

[image:5267:c:s=1]

[image:5266:c:s=1]

[image:5265:c:s=1]

[image:5264:c:s=1]

[image:5263:c:s=1]

[image:5262:c:s=1]

[image:5261:c:s=1]

[image:5277:c:s=1]

[image:5276:c:s=1]

[image:5275:c:s=1]

[image:5274:c:s=1]

[image:5273:c:s=1]

[image:5272:c:s=1]

[image:5271:c:s=1]

[image:5270:c:s=1]

[image:5269:c:s=1]

[image:5268:c:s=1]

[image:5282:c:s=1]

[image:5281:c:s=1]

[image:5280:c:s=1]

[image:5279:c:s=1]

[image:5278:c:s=1]

[image:5288:c:s=1]

[image:5287:c:s=1]

[image:5286:c:s=1]

[image:5285:c:s=1]

[image:5284:c:s=1]

[image:5283:c:s=1]

[image:5293:c:s=1]

[image:5292:c:s=1]

[image:5291:c:s=1]

[image:5290:c:s=1]

[image:5289:c:s=1]

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.