IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cairo, 30 mln di euro per rinnovo parchi carbone

Più informazioni su

[thumb:4592:l]Cairo M. 30 milioni di euro. E’ questa la cifra che verrà stanziata per la copertura dei parchi carbone delle Funivie a Cairo Montenotte, con l’ammodernamento degli impianti di movimentazione e stoccaggio. Il progetto è stato illustrato questa mattina, nella Sala Conferenze della Banca Carisa di Cairo, dal Presidente della Port Authority e Presidente della società Funivie S.p.A., Rino Canavese, e si inserisce nell’accordo di programma per Ferrania oltre che nelle operazioni di riduzione dell’impatto ambientale a Vado Ligure, in vista della realizzazione della piattaforma contenitori.
Alla presentazione del progetto erano presenti il Prefetto di Savona Nicoletta Frediani, l’Assessore all’urbanistica della Regione Liguria Carlo Ruggeri, il Presidente della Provincia Marco Bertolotto, l’Assessore provinciale all’ambiente Enrico Paliotto, il Direttore dell’Unione Industriali di Savona Luciano Pasquale, imprenditori, sindacati, nonchè il Sindaco di Cairo Montenotte Fulvio Briano, che ha dichiarato: “Questo progetto rappresenta un importante punto di partenza non solo dal punto di vista ambientale per l’abitato di Cairo Montenotte, ma per l’intera Valbormida e per il riutilizzo in chiave industriale ed occupazionale delle aree limitrofe anche per preparare il territorio all’importante sfida della retro portualità”.
“Un risultato importante, ottenuto grazie all’intesa di tutti gli imprenditori delle rinfuse e dei sindacati. Gli operatori portuali hanno compreso che la collaborazione reciproca è la strada maestra”, ha sottolineato il Presidente Canavese.
“Finalmente la politica, anzichè dividersi e litigare, ha giocato un ruolo propositivo su un progetto fondamentale per tutta la Val Bormida, con il recupero di aree importanti per lo sviluppo economico del comprensorio valbormidese e nel rispetto dell’ambiente”, è stato il commento di Bertolotto.
L’area di copertura dei parchi carbone, collocata tra la Cokeria di Bragno e San Giuseppe, vedrà significativi interventi: previsti trasportatori a nastro da 400t/h per le fasi di scarico e distribuzione e 200t/h per il carico del carbone. Un primo capannone sarà alto 30 metri, ricoperto da pannelli in lamiera grecata: tre gli scomparti destinati al deposito, suddivisi da pareti isolanti; inoltre saranno realizzate due strade di accesso all’area per l’entrata e l’uscita degli autocarri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.