IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Basket, Tirreno Power sconfitta dalla Paffoni Omegna

Più informazioni su

Vado Ligure. Appuntamento ricco di emozioni ad Omegna per la Tirreno Power nell’ultima sfida del girone di andata della serie B d’Eccellenza maschile. I liguri hanno tentato di espugnare la roccaforte dell’ex squadra di Crotti, Guerci e Trionfo, ma alla lunga distanza i padroni di casa della Paffoni si sono imposti con 10 punti di vantaggio.
Il Riviera Vado ha potuto schierare nuovamente il giovane Bernardi, che era fermo dalla partita contro Asti durante la quale si era infortunato alla schiena, mentre ha dovuto rinunciare all’altro regista Leva, che domenica scorsa si era procurato una distorsione ad una caviglia. Il Riviera ha faticato in difesa, nonostante la prova positiva del nuovo acquisto Daniel Chiragarula, e probabilmente è qui la chiave dei 10 punti di differenza. Tra l’altro, Chiragarula è arrivato in prestito da Treviglio: la sua ultima gara con la maglia dei lombardi era stata contro Omegna, la prima con quella dei biancorossi ancora contro Omegna. Al di là della sconfitta, però, ha fatto male l’accoglienza riservata dai piemontesi agli ex: in particolare Guerci e Trionfo sono stati presi di mira dai tifosi, che forse avevano male interpretato una, comunque chiarissima, dichiarazione del coach Crotti. Inoltre, ancora una volta, è finita sotto osservazione la prestazione della coppia arbitrale, che ha lasciato più di una perplessità. Il presidente vadese Roberto Drocchi però puntualizza: “Non mi interessano l’arbitraggio o altri fattori esterni. Dobbiamo pensare prima di tutto a come giochiamo noi”.
In effetti, nel primo quarto il Riviera è sceso in campo ben motivato, tanto da trovarsi in vantaggio 19 – 20 al suono della sirena. Il giro di boa di Omegna è arrivato al 17° minuto, quando i biancorossi non sono riusciti a sfruttare un ghiotto contropiede, subendo subito dopo un break di 8 – 0. La squadra si è disunita ed ha iniziato ad risentire della pressione dei padroni di casa, andando in confusione. Inoltre Guerci, giocatore simbolo del Riviera, si è trovato con 3 falli a suo carico e Crotti è stato costretto a richiamarlo in panchina per evitare di esporlo troppo nel corso della partita. All’intervallo lungo i piemontesi avevano già collezionato 47 punti, segno che la difesa biancorossa ha concesso troppi spazi a giocatori come Zivic, Scrocco e Marino, che non si fanno pregare quando è il momento di concludere.
Nella seconda metà della partita Omegna ha quindi potuto amministrare un vantaggio costante di 7/8 punti, aumentandolo fino a 12 nel corso della terza e della quarta frazione. Infine, l’episodio più contestato: gli arbitri hanno assegnato due tiri liberi al Riviera, salvo poi “rimangiarseli” restituendo palla ai piemontesi. Secondo la coppia arbitrale i tiri avrebbero dovuto essere battuti da Bernardi, anziché da Guerci. Al di là di questo episodio, emerge ancora una volta l’incapacità dei biancorossi di condurre in porto a loro favore una partita in trasferta.
Il tabellino:
Paffoni Fulgor Omegna – Tirreno Power Vado Ligure 86 – 76
(Parziali: 19 – 20, 47 – 40, 66 – 55)
Paffoni Fulgor Omegna: Pozzi 4, Confente 3, Marino 15, Gallea 7, Scrocco 18, Gironi 10, Ferraro, Zivic 18, Evotti, Sacco 11. Allenatore: Russo.
Tirreno Power Vado Ligure: Benedusi ne, Chiragarula 12, Trionfo 10, Bocchini 14, Moreno 2, Guerci 9, Prandi ne, Nobile 4, Matalone 13, Bernardi 12. Allenatore: Crotti.
Arbitri: Alberto Maria Scrima (Catanzaro) e Alessio Fabiani (Campi Bisenzio).
Negli anticipi del 13° turno si sono registrate solamente vittorie interne. La capolista Casalpusterlengo rafforza il primato regolando Lumezzane; Ozzano riprende quota con un convincente successo su Treviglio:
Paffoni Fulgor Omegna – Tirreno Power Vado Ligure 86 – 76
Assigeco Casalpusterlengo – Sil Lumezzane 75 – 68
Pentagruppo Ozzano – Intertrasport Treviglio 86 – 70
Tra un quarto d’ora inizieranno le altre sfide che completeranno la giornata:
Umana Reyer Venezia – Vemsistemi Libertas Forlì
Sati Trading Modena – Garda Cartiere Riva del Garda
Nobili Lago Maggiore Castelletto – Santini Fulgor Fidenza
Tubosider Asti – Miroradici Finance Vigevano
Cosiderato che una tra Modena e Riva del Garda farà punti, così come una tra Asti e Vigevano, si complica la situazione del Riviera, 11° al termine del girone di andata:
1° Assigeco Casalpusterlengo 22
2° Vemsistemi Libertas Forlì 18
3° Nobili Lago Maggiore Castelletto 16
4° Sil Lumezzane 16
4° Paffoni Fulgor Omegna 16
6° Santini Fulgor Fidenza 14
6° Umana Reyer Venezia 14
8° Intertrasport Treviglio 14
9° Miroradici Finance Vigevano 10
10° Pentagruppo Ozzano 10
11° Tirreno Power Vado Ligure 8
12° Tubosider Asti 6
12° Sati Trading Modena 6
14° Garda Cartiere Riva del Garda 4
Nella prossima giornata, la 14° e prima di ritorno, la Tirreno Power Riviera scenderà in campo nuovamente davanti al proprio pubblico (palasport di Quiliano, ore 18) per sfidare la vicecapolista Forlì.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.