IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Basket, il solito Vado in versione trasferta: sconfitto a Riva del Garda

Più informazioni su

[thumb:4949:l]Vado Ligure. La Tirreno Power ha preparato al meglio la trasferta a Riva del Garda, recandosi in riva al lago già ieri, consapevole dell’importanza di questa partita contro una diretta rivale per la salvezza. Riva si presentava come una compagine in forma, capace, dopo l’esonero di Rusconi, di infilare 3 vittorie di fila. Contro i biancorossi è arrivato il 4° successo consecutivo, in una sfida decisa nel terzo tempo. I ragazzi di coach Crotti non sono mai stati avanti, hanno retto 2 tempi e hanno tentato una disperata reazione nell’ultimo quarto, efficace ma tardiva.
Il Vado parte con Chiragarula, Trionfo, Guerci, Nobile e Bernardi; i locali con Fanchini, Gambacorta, Borsato, Pastori e Paleari. L’avvio è caratterizzato da basse percentuali al tiro e falli in attacco da entrambe la parti: dopo 6′ 30″ il punteggio segna solamente 5 a 4 per i trentini. A 3″ dalla prima sirena Matalone mette a segno un tiro da 2 e subisce fallo: il libero va sul ferro e sull’altro fronte Gambacorta infila il tiro a fil di sirena, una beffa per il Vado che si trova così sotto 12 a 8.
Il secondo quarto si apre con un canestro in penetrazione di Bocchini e dopo 3′ Matalone trova il 14 pari. Ci pensa Giroldi con una tripla a riportare avanti i suoi. Guerci dà una buona palla a Bocchini che fallisce sotto canestro. Sulla ripartenza del Riva Guerci commette il suo primo fallo. E’ ancora Giroldi, questa volta da 2, a siglare il massimo vantaggio: + 5. La partita non è bella, scorre via tra tanti errori, a volte grossolani. Il risultato pesa molto per entrambe e sul campo si vede. Il Riva riesce a vivacizzare un po’ il gioco e va sul + 6. Finalmente Guerci va a segno e un libero di Chiragarula riporta sotto Vado. Un’ingenuità difensiva lascia Borsato libero sotto canestro per il 25 – 21. Nobile, fuori alcuni minuti per un infortunio, trova il canestro del meno 2. Sull’ultima azione dei locali Crotti chiama il time-out; Bocchini prende il ferro sull’ultimo tentativo.
La seconda parte di gara è fin dall’inizio più vivace, ma il merito è solo dei trentini. In meno di 2′ il parziale è di 7 – 5 per il Riva, che torna così a + 4 e, con il passare dei minuti, vola addirittura a + 10 a 6′ 06″ dal terzo intervallo. Nobile va a canestro per il 40 – 32, Borsato ristabilisce le distanze. Il pubblico locale, non molto numeroso, va in delirio a 3′ 35″ quando Pastori schiaccia per il + 14. Borsato fa 2 su 2 dalla lunetta e Riva va sul 48 – 32. Vado è alle corde, impotente: 50 a 32. Crotti chiama il time-out e cerca di spronare i suoi ma, pur mancando ancora più di un tempo, in casa vadese sembrano tutti consapevoli che l’impresa è quasi impossibile. Infatti l’inerzia del match non cambia: Chiragarula trasforma due liberi, Paleari azzecca la bomba e subito dopo va ancora a segno. Il terzo quarto si chiude con Riva avanti di 18 lunghezze.
In avvio della quarta frazione Riva vola al nuovo massimo vantaggio: + 20. Sul Vado si abbatte anche la tegola del 5° fallo di Bernardi; al suo posto entra Ferri, classe 1987. E’ Bocchini, ex di turno, a cercare di tenere in piedi la sua squadra: riduce lo svantaggio con un gioco da 3 e con 2 liberi. Complice un certo rilassamento dei padroni di casa, Vado mette in mostra ottime giocate e con una tripla di Guerci si porta sul 64 – 53. Nel giro di 20″ c’è un botta e risposta da 3 punti di Caceres e Chiaragarula. Lo svantaggio si riduce a 9 punti quando Chiaragarula mette 2 liberi; ma Falchini riallunga con una tripla a 1′ 03″ dalla fine. Nell’ultimo minuto Nobile prende un fallo e fa 1 su 2 dalla lunetta; Caceres lo imita; Bocchini li mette entrambi. Il match si chiude con un canestro dei locali e un errore di Guerci.
Il tabellino:
Garda Cartiere Riva del Garda – Tirreno Power Vado Ligure 75 – 63
(Parziali: 12 – 8, 25 – 23, 58 – 40)
Garda Cartiere Riva del Garda: Fanchini 8, Borsato 18, Gambacorta 6, Paleari 18, Pastori 4, Giroldi 10, Caceres 5, Cagnin 6, Bazzoli ne, Bumbli ne. All.: Lambruschi.
Tirreno Power Vado Ligure: Benedusi, Chiragarula 18, Trionfo 2, Bocchini 14, Moreno, Guerci 6, Ferri, Nobile 13, Matalone 8, Bernardi 2. All.: Crotti.
Arbitri: Marco Sivieri (Vigarano Mainarda) e Daniele Turbati (Livorno).
Si complica la situazione della Tirreno Power, agganciata dalla stessa Garda Cartiere. Unico dato positivo, la migliore differenza canestri negli scontri diretti, nel caso, peraltro difficile, che le due compagini arrivassero a pari punti.
Nelle retrovie fanno punti anche Modena e Ozzano. Quest’ultima, giunta alla 3° vittoria consecutiva, ha vinto in bellezza su Lumezzane. Modena ha fatto ancora meglio, superando un Castelletto in calo di condizione ma pur sempre squadra di alta classifica. Sul fondo della graduatoria resta Asti, sconfitto dal Fidenza.
Il gruppone delle seconde si è sciolto, perdendo tre pezzi. Anche Omegna ha ceduto il passo, perdendo a Codogno, uscendo comunque a testa alta dalla tana della capolista. Prosegue la serie positiva di Venezia, vincitrice sul Treviglio con 10 punti di margine. Il punteggio più alto della giornata lo ha ottenuto Forlì: 95 punti rifilati al malcapitato Vigevano.
I risultati della 15° giornata, nella quale hanno vinto tutte le squadre che giocavano in casa:
Santini Fulgor Fidenza – Tubosider Asti 75 – 62
Umana Reyer Venezia – Intertrasport Treviglio 75 – 65
Sati Trading Modena – Nobili Lago Maggiore Castelletto 85 – 71
Vemsistemi Libertas Forlì – Miroradici Finance Vigevano 95 – 81
Garda Cartiere Riva del Garda – Tirreno Power Vado Ligure 75 – 63
Pentagruppo Ozzano – Sil Lumezzane 94 – 79
Assigeco Casalpusterlengo – Paffoni Fulgor Omegna 67 – 60
La classifica a 11 turni dal termine della stagione regolare:
1° Assigeco Casalpusterlengo 24
2° Vemsistemi Libertas Forlì 20
2° Umana Reyer Venezia 20
4° Nobili Lago Maggiore Castelletto 18
4° Sil Lumezzane 18
4° Paffoni Fulgor Omegna 18
7° Santini Fulgor Fidenza 16
8° Intertrasport Treviglio 14
8° Miroradici Finance Vigevano 14
8° Pentagruppo Ozzano 14
11° Tirreno Power Vado Ligure 10
11° Garda Cartiere Riva del Garda 10
13° Sati Trading Modena 8
14° Tubosider Asti 6
Domenica alle 18 la Tirreno Power torna davanti al pubblico di Quiliano: avversario sarà l’Intertrasport Treviglio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.