IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Asl 2: dati e attività dei pronto soccorso di Savona, Albenga e Cairo

[thumb:2299:l]Savona. E’ stato presentato questa mattina nella sede ASL2 di Savona il bilancio di attività dei pronto soccorso degli ospedali di Savona, Cairo e Albenga.
Per quello che riguarda l’U.O. Pronto Soccorso e Osservazione Breve del San Paolo di Savona
diretto dal dott. Roberto Lerza, nel corso del 2007 i pazienti visitati sono stati 53.910, su un bacino potenziale di utenza di 125.436 persone, distribuiti tra: Pronto Soccorso Generale (70% circa); l’area pediatrica (17% circa); l’area ortopedica (13%).
Si configura quindi una riduzione degli accessi totali di circa 2500 pazienti in confronto al 2006 quando il San Paolo era stato il secondo Pronto Soccorso della Liguria per numero di accessi.
“Le motivazioni di questo fenomeno sono da ricercarsi nel fatto che nel 2007 non vi è stata una vera e propria epidemia influenzale e che l’estate non è stata caratterizzata dal gran caldo degli ultimi anni. A questo si potrebbe aggiungere che un elemento di demotivazione dell’accesso potrebbe essere stata l’introduzione di un ticket più elevato sulle prestazioni di Pronto Soccorso introdotto dalla Finanziaria 2007. Inoltre, bisogna considerare la minor presenza di flussi turistici specie nel periodo estivo e delle festività”, afferma il dott. Lerza
Dall’analisi dei codici colore di gravità le percentuali del Pronto Soccorso generale sono rimaste sostanzialmente identiche con un: 2% circa di codici rossi, 18% di codici gialli, 47% di codici verdi, 33% di codici bianchi.
La percentuale di ricovero del Pronto Soccorso Generale è stata di poco superiore al 17%. L’attività del Pronto Soccorso prevede anche la gestione di 6 letti di osservazione breve da dedicare all’inquadramento e gestione delle situazioni incerte a probabile bassa complessità.
Nel 2007 sono stati gestiti dalla Osservazione Breve, 4.502 pazienti di cui sono poi stati ricoverati solo il 14%. Inoltre, nei 3 letti della Astanteria sono stati ricoverati oltre 500 pazienti. Il personale attualmente in servizio al Pronto Soccorso di Savona è composto dai seguenti operatori: 13 medici + 1 Direttore; 1 coordinatore infermieristico, 26 infermieri, 17 operatori socio-sanitari
E’ attiva una collaborazione con i volontari dell’Associazione Volontari Ospedalieri di Savona mirata a migliorare la comunicazione con i parenti dei pazienti in osservazione presso il P.S. al fine di fornire assistenza ed informazioni circa la condizione del proprio congiunto.
Con l’apertura della nuova ala del Pronto Soccorso il servizio dovrebbe avere un sensibile miglioramento essendo disponibili più sale di visita per il Pronto Soccorso Generale, ulteriori spazi per la degenza e ambienti migliori e più ampi da dedicare alla traumatologia, alla pediatria ed alla radiologia.
La comunicazione con l’utenza sarà favorita, oltre che dal personale dipendente e dai volontari AVO, dalla installazione di cartellonistica e schermi informativi sull’affollamento e sull’attesa.
Per l’U.O.S. Dipartimentale Accettazione Pronto Soccorso e Osservazione Breve dell’ospedale S. Maria di Misericordia di Albenga, diretto dal dott. Giancarlo Abregal, nel corso del 2007 gli accessi totali sono stati 30.454, su un bacino potenziale di utenza pari a 61.108 unità, e distribuiti, per quanto concerne i codici di gravità, nel modo seguente: codici rossi 0,7% n. 233, codici gialli 15,1% n. 4.608, codici verdi 71,8% n. 21.874, codici bianchi 11,9% n. 3.633.
Presso il Pronto Soccorso di Albenga sono presenti 3 posti letto di Osservazione Breve intensiva.
Il personale attualmente in servizio è composto dai seguenti operatori: 5 medici + 1 Responsabile, 1 coordinatore infermieristico, 15 infermieri 4 operatori socio-sanitari.
Per l’U.O.S. Dipartimentale Accettazione Pronto Soccorso e Osservazione Breve dell’ospedale S. Giuseppe di Cairo Montenotte, diretto dal dott. Felice Rota, nel corso del 2007 gli accessi totali sono stati 11.420, su un bacino potenziale di uetnza pari a 40.481 persone, dei quali: 8.051 dimessi, 644 ricoverati in Osservazione breve intensiva (OBI), 1.854 ricoverati nelle due U.O. di Chirurgia e Medicina dell’Ospedale di Cairo, 348 trasferiti in altri ospedali (generalmente Ospedale S. Paolo di Savona e A.O. S. Corona di Pietra Ligure)
con un totale di prestazioni di 33.804.
Da una statistica effettuata nel 2006 risulta, con una distinzione per residenti nei comuni della Valbormida ed età anagrafica, una distribuzione, per quanto concerne i codici colore di gravità rilevata per gli ultrasessantacinquenni, come di seguito riportata: 47 codici rossi, 520 codici gialli, 6.793 codici verdi, 2.791 codici bianchi, per un totale di 10.151 pazienti ultrasessantacinquenni, su un totale generale di 12.320.
Presso il Pronto Soccorso di Cairo sono presenti 2 posti letto di Osservazione Breve intensiva per i quali si evidenzia un aumento di occupazione: n. 600 nell’anno 2006 e n. 644 nell’anno 2007, con una conseguente diminuzione dei ricoveri nella degenza ordinaria.
Il personale attualmente in servizio è composto dai seguenti operatori: 4 medici + 1 Responsabile, 1 coordinatore infermieristico, 9 infermieri, 1 operatore socio-sanitario
Anche a Cairo è attiva una collaborazione con i volontari dell’Associazione Volontari Ospedalieri mirata a migliorare la comunicazione con i parenti dei pazienti in osservazione presso il P.S. al fine di fornire assistenza ed informazioni circa la condizione del proprio congiunto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.