IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, edilizia scolastica: il punto del sindaco Antonello Tabbò

Più informazioni su

[thumb:2929:l]Albenga. Con la recente aggiudicazione del bando per il “Programma unitario di valorizzazione di immobili pubblici siti nella Regione Liguria” (PUV-Liguria), prosegue il suo percorso il polo scolastico ingauno. “Il suo iter sta andando molto bene”, commenta Antonello Tabbò ad IVG.it facendo il punto sulle principali questioni relative all’edilizia scolastica cittadina; “la Regione Liguria ha espletato il bando di gara per la realizzazione del piano di valorizzazione; ha vinto una società, [n.d.r.: il raggruppamento composto da RTI Scenari Immobiliari Srl (mandataria), Leone-Torrani e Associati Studio Legale, Words S.r.l., Studio Viziano (mandanti)], e l’atto verrà formalizzato nei prossimi giorni con la firma. Ho avuto – prosegue il sindaco – un incontro in Regione nei giorni scorsi per la preparazione delle schede dei vari siti dove, ovviamente sulla ex-caserma Turinetto c’è scritto ‘polo scolastico’; quindi questa scheda che verrà consegnata alla società vincitrice del bando è già pronta. Questa società, che è una società mista genovese-romana, entro il 30 di giugno di quest’anno depositerà gli atti con i progetti di valorizzazione. Noi abbiamo chiesto in quest’ottica di riuscire ad avere in anticipo la decisione sulla Turinetto e a questo proposito avremo già nel mese di febbraio un incontro con la responsabile nazionale del demanio che verrà a Genova proprio per la firma del piano di valorizzazione”.
In attesa della futura edificazione del nuovo polo scolastico che nei prossimi tre anni potrà contare, come già stabilito dal Bilancio di Previsione 2008, anche di un finanziamento provinciale di 9 milioni e 800 mila euro, rimane tuttavia aperto l’ormai ricorrente problema della carenza di aule scolastiche per via del progressivo aumento degli iscritti che interessa in particolare il liceo “Giordano Bruno”. Per arginare i possibili disagi nei prossimi giorni si tornerà a discutere delle soluzioni possibili: “Su questa questione dovrebbe esserci un incontro a brevissimo – puntualizza Tabbò – perché siamo rimasti d’accordo con il preside Gian Maria Zavattaro e con i suoi collaboratori che dopo la chiusura delle iscrizioni di fine di dicembre avrebbero elaborato entro gennaio l’esatto dimensionamento del problema; ci metteremo quindi a tavolino per vedere quante aule mancano e cercheremo anche per quest’anno una soluzione che ovviamente troveremo. Bisogna trovarla. La questione sarà comunque affrontata nei prossimi giorni”.
Intanto, per quanto riguarda l’edilizia scolastica, dovrebbe infine essersi sbloccata anche la controversa questione relativa al cosiddetto polo scolastico “ecclesiastico” o “religioso”. Dopo la riunione di Giunta della scorsa settimana durante la quale l’articolato schieramento di centro sinistra ha trovato un primo punto di accordo nel recepire il parere della commissione edilizia che richiede una riformulazione del progetto presentato dalla Curia, parrebbero essersi attenuati i contrasti, le contrapposizioni e i malumori variamente sorti nella maggioranza negli ultimi due mesi tra i favorevoli e i contrari: “Diciamo – commenta il sindaco – che ci sono state delle situazioni da chiarire e ritengo che a questo punto siano state chiarite; anche il polo scolastico “ecclesiastico” è una opportunità per la città e anche su quella strada andiamo avanti. A brevissimo anche qua, a fronte dei chiarimenti avuti, ci saranno ulteriori riunioni e si andrà avanti come è giusto che sia, perché ripeto, – ha concluso Tabbò – sono tutte opportunità per la città e per il comprensorio e su questa strada intendiamo proseguire”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.