IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, assemblea studentesca dedicata alla “Laicità della Stato”

Più informazioni su

Albenga. Un’assemblea studentesca quanto mai attuale e dibattuta si è svolta questa mattina al Cine Ambra di Albenga, organizzata dagli studenti del Liceo G.Bruno attraverso i loro rappresentanti d’istituto e di consulta, con al centro il tema della “laicità dello Stato”.
Presenti come relatori il Dott. Eraldo Ciangherotti, direttore del Movimento per la Vita Ingauno; il Dott. Franco Becchino, ex magistrato e pastore Valdese, il prof. Marco Cammi del Liceo G.Bruno e come moderatrice il genitore, membro del Consiglio d’Istituto del Liceo, Floride Divizia.
Dopo un’introduzione sul percorso storico del concetto di laicità sviluppato dal prof. Cammi hanno preso la parola il prof. Becchino, che ha presentato, da un punto di vista giuridico, il tema della laicità dello Stato analizzando i passi della Costituzione Italiana; infine il dott. Ciangherotti ha epsresso la posizione dei cattolici sul concetto di laicità.
“In un clima di confronto e dialogo le varie posizioni si sono confrontate anche su eventi di attualità riguardanti proprio l’argomento della laicità (Intervento del Pontefice alla Sapienza di Roma, il crocifisso nei luoghi pubblici, l’ora di religione cattolica nelle scuole pubbliche, l’obiezione di coscienza) con una buona partecipazione degli studenti in particolar modo del triennio che sono spesso intervenuti, in maniera anche molto energica, sulle questioni dibattute”, sottolinea Cristian Briozzo, rappresentante della Consulta Provinciale Studentesca del Liceo G.Bruno.
“Il comitato studentesco del Liceo G.Bruno organizza da molti anni, ogni mese, un’assemblea studentesca su temi di attualità, politica, sociali e quant’altro. I rappresentanti si sono sempre impegnati a sensibilizzare gli studenti su ogni questione per invogliarli ad una maggior interesse per la “cosa pubblica” e a formarsi opinioni critiche e personali approfondendo ciò che spesso nei media viene discusso a livello superficiale e sensazionalistico”.
“Le assemblee studenstesche – conclude Briozzo – sono una realtà purtroppo poco conosciuta ma molto significativa di partecipazione e di cittadinanza attiva che oggi è sempre più difficile trovare nella società civile”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.